menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
@pixabay

@pixabay

Oggi è Blue Monday 2021, il giorno più triste dell’anno: storia e falsi miti

Il merito è dello psicologo Cliff Arnall

Il terzo lunedì di gennaio è conosciuto dai Paesi dell’emisfero boreale come Blue Monday, ovvero il giorno più triste dell’anno. Ma perché?

Ovviamente c’è una storia dietro questa ‘trovata’, che si basa su alcuni fatti noti ma nessuna evidenza scientifica.

Il merito lo si deve allo psicologo Cliff Arnall della Cardiff University. Secondo le sue osservazioni, proprio il terzo lunedì di gennaio è stato identificato come la giornata più deprimente dell’intero anno. La teoria del Blue Monday gli ha procurato un grande successo globale, ma l’università prese le distanze dallo studioso e persino i suoi colleghi criticarono il suo lavoro definendolo farsesco e privo di senso.

Blue Monday: 4 motivi per cui è davvero un giorno triste

Soprattutto dal punto di vista del marketing, questa teoria basata su osservazioni senza evidenze scientifiche, ha dato molti frutti. Ma perché le persone ci credono davvero? Probabilmente perché spinte da qualcosa che ormai è diventata una tradizione, o semplicemente perché le teorie legate al Blue Monday sono più o meno comuni a tutti.

Innanzitutto il Blue Monday è, naturalmente, un lunedì, considerato già da sé un giorno triste perché finisce il weekend, terminano i giorni di riposo e si ricomincia la propria routine.

È il terzo lunedì del mese, quindi poco distante dalla fine delle feste natalizie e dall’aver ripreso le proprie abitudini lavorative e scolastiche.

I buoni propositi prefissati spesso, in questa data, sono già andati in fumo.

Di solito la terza settimana di gennaio è la più fredda, il clima è gelido, in molte regioni come l’Abruzzo c’è la neve o ci si prepara per il suo arrivo, e le ore di sole sono ancora troppo poche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento