rotate-mobile
social

Torna l’autocertificazione ora che l’Abruzzo è stata dichiarata zona arancione

Da domani, mercoledì 11 novembre, i cittadini abruzzesi dovranno compilare l’autodichiarazione zona arancione

Da domani, mercoledì 11 novembre, i cittadini abruzzesi dovranno compilare l’autodichiarazione zona arancione, per spiegare i motivi degli eventuali spostamenti al di fuori del proprio Comune di residenza e della propria Regione.

Questa è una delle misure necessarie da adottare dopo che il Ministero della Salute ha inserito tra le regioni a medio rischio anche l’Abruzzo: l’annuncio è stato dato nel corso della serata di lunedì 9 novembre dal presidente Marsilio.

L’autodichiarazione (o zona arancione) è quindi necessaria per gli spostamenti autorizzati dal decreto: comprovate esigenze di lavoro, motivi di salute, altre ragioni di urgenza e di necessità, scuola per le lezioni che restano attive in presenza.

Insieme all’Abruzzo, e oltre a Sicilia e Puglia già presenti nella zona arancione, sono state inserite anche Umbria, Toscana, Basilicata e Liguria.

A questo link è possibile scaricare il nuovo modello dell’autocertificazione di novembre 2020 valido in Abruzzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l’autocertificazione ora che l’Abruzzo è stata dichiarata zona arancione

ChietiToday è in caricamento