menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rientro a scuola e vaccini: cosa serve per l'iscrizione

Per la scuola dell'obbligo c'è tempo fino al 31 ottobre per la consegna delle certificazioni, mentre per i nidi e la scuola dell'infanzia il termine è fissato al 10 settembre

Per l'iscrizione all'anno scolastico 2017-18 la consegna delle certificazioni o autocertificazioni di avvenuta vaccinazione alle scuole dell'infanzia e al nido va effettuata entro il 10 settembre.

Lo ha confermato la ministra dell'istruzione Valeria Fedeli: l'accesso all'istruzione 0-6 anni potrà avvenire anche con la sola prenotazione della vaccinazione. In questo caso, infatti, "non è responsabilità del genitore. Può essere che ci sia stata la richiesta ma la struttura sanitaria abbia dato appuntamento tra due mesi. Chi invece non ha fatto le vacciniazioni e non le ha richieste non entra nella scuola 0-6, mentre nella scuola dell'obbligo sì".

Ecco la guida completa per non correre rischi:

Documenti e scadenze per l'iscrizione

Dall'anno scolastico 2017-18 la presentazione della documentazione vaccinale va inviata entro il 10 settembre 2017, in quanto costituisce requisito di accesso alle scuole dell'infanzia e alle sezioni primavera. Decorso tale termine, entro i successivi 10 giorni, i dirigenti scolastici, o i responsabili del servizio, hanno l'obbligo di comunicare all'Asl la mancata presentazione della idonea documentazione e i genitori saranno invitati a regolarizzare la propria posizione per consentire l'accesso ai servizi. Per le altre classi l'autocertificazione va presentata entro il 31 ottobre.

Il 10 marzo 2018 è invece il termine ultimo per presentare tutta la documentazione comprovante l'avvenuta vaccinazione dei minori qualora si fosse presentata in precedenza solo un'autocertificazione. Anche la semplice presentazione alla Asl della richiesta di vaccinazione consente l'iscrizione a scuola, ma solo in attesa che la stessa provveda ad eseguire la vaccinazione - o a iniziarne il ciclo nel caso questo preveda più dosi - entro la fine dell'anno scolastico.

Le vaccinazioni obbligatorie

Sono dieci le vaccinazioni obbligatorie: anti-poliomielitica, antidifterica, anti-tetanica, antiepatite B, anti-pertosse, antiHaemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti varicella (per i nati dal 2017).

Sanzioni

Per i genitori che non vaccinano i figli sono previste sanzioni da 100 a 500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento