menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rivoluzione tasse alla d'Annunzio: si possono rateizzare seconda e terza rata

Il Senato accademico ha approvato un provvedimento per far slittare i termini ultimi per il pagamento e non bloccare la carriera degli studenti: gli esami verranno convalidati con riserva fino al saldo di tutte le rate

La d’Annunzio va incontro alle richieste degli studenti e accoglie la possibilità di rateizzare le rate. Questa mattina, infatti, il Senato accademico, su proposta del rettore Sergio Caputi, ha approvato la possibilità di rateizzare seconda e terza rata delle tasse universitarie. 

Avranno diritto a questa opzione gli studenti che ne facciano richiesta tra coloro che non hanno presentato entro i termini la documentazione con il calcolo dell’Isee, per cui non è possibile concedere una proroga, e che dunque si trovano a pagare le tasse calibrate sulla fascia di reddito più alta.

Le due rate verranno divise in quattro versamenti, facendo così slittare il pagamento delle somme previste dal 28 febbraio e dal 30 aprile a fine maggio e fine giugno. Una possibilità ancora più vantaggiosa, considerato che non prevede alcuna mora oltre le somme dovute. In questo modo, gli studenti potranno continuare a sostenere gli esami, pur non avendo saldato nei temp le somme dovute. Gli esami sostenuti in questo periodo verranno registrati con riserva e convalidati soltanto dopo l’accertamento del pagamento delle tasse dovute. 

Inoltre è stato prorogato al 28 febbraio il termine per la presentazione della richiesta di fruizione del bonus per gli studenti che hanno fratelli e/o sorelle iscritti in uno dei tre atenei abruzzesi. Si tratta di una riduzione di 150 euro per ogni studente interessato. 

Tra gli altri argomenti affrontati, questa mattina il Senato Accademico ha approvato nuove convenzioni internazionali, con lo Iona College di New Rochelle (New York) e con la Czech Techincal University di Praga (Repubblica Ceca). Inoltre, è stato dato parere favorevole anche alla proposta di nuovo accordo quadro di cooperazione tra la “d’Annunzio” con l’università degli Studi di Milano-Bicocca e l’Addis Abeba University (Etiopia). Sono stati inoltre approvati in necessari provvedimenti per finanziare la mobilità studentesca per il 2018 relativa alle convenzioni già esistenti con università estere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento