Giovani e lavoro, il tour di Orienta a Vasto: "Andate oltre il mito del posto fisso"

Iniziativa nelle scuole di Vasto con 400 studenti delle superiori e numerosi direttori di importanti aziende del territorio

Il lavoro che cambia spiegato a 25mila studenti delle scuole superiori d’Italia. E’ lo scopo dell’iniziativa lanciata da Orienta SpA  che sta promuovendo un tour nelle scuole d’Italia per incontrare i giovani studenti in procinto di scegliere il loro futuro, spiegando cosa si aspetta il mondo del lavoro da loro. 

L’iniziativa farà tappa a Vasto venerdì 11 gennaio. all'auditorium del liceo scientifico “R. Mattioli”,  dopo le tappe di Roma, Firenze, Aosta, Torino, Como, Asti, Pescara, Potenza, Mirandola, Verona, Legnago, Milano, Roseto Degli Abruzzi (Te), Castiglione dei Pepoli (Bo), Ancona, Udine, Modena e Bologna.

L’incontro che prende spunto dal libro Nove Mosse per il Futuro di Giuseppe Biazzo (foto), si svolgerà di fronte una platea di circa 400 studenti del Liceo R. Mattioli e dell’IIS E. Mattei di Vasto e alla presenza di numerosi direttori del personale di importanti aziende del territorio, di associazioni di impresa e dell’AIDP Abruzzo e Molise (l’associazione dei direttori del personale). Interverranno, inoltre, il sindaco di Vasto, Francesco Menna e l’Ass.re alla Cultura del Comune di Vasto, Anna Bosco. 

“Il nuovo mercato del lavoro è permeato dal concetto di flessibilità. Il mito del posto fisso è definitivamente tramontato – spiega Giuseppe Biazzo, Ad Orienta SpA- e la garanzia del lavoro, oggi, passa soprattutto dalla capacità di essere costantemente attrattivi per il mondo del lavoro. Questo vuol dire maggiori incertezze ma anche più opportunità. Per cogliere tali opportunità occorre una nuova mentalità capace di metter in sintonia le nuove generazioni con il loro futuro. Una nuova mentalità fatta soprattutto di intraprendenza, etica del lavoro e umiltà. In questo senso il ruolo della scuola è decisivo. Alla luce anche delle novità della riforma nota come Buona Scuola, che introduce un dialogo più stretto tra scuola e lavoro con l'obbligo della formazione on the job. Per facilitare questo rapporto abbiamo deciso di dare il nostro contributo incontrando 25 mila giovani studenti delle scuole superiori”.

Il tour prende spunto dal Libro Nove Mosse per Il Futurodi Giuseppe Biazzo che ha individuato in nove capitoli le principali caratteristiche da seguire per proporsi al meglio nel nuovo lavoro. Tra queste caratteristiche ci sono: l’atteggiamento mentale (il carattere), l’etica del lavoro, le pari dignità tra lavoro manuale e lavoro intellettuale, trovare lavoro con metodo e senza improvvisazione, il giusto valore del titolo di studio, sentirsi cittadini del mondo, la scelta del lavoro autonomo, le opportunità dei settori e delle professioni in crescita oltre ad una caratteristica pubblica, ossia cosa chiedere alla politica per creare un contesto favorevole al nuovo mondo del lavoro e ai giovani.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Università d'Annunzio, a 26 anni scopre un virus che causa il cancro e si laurea a pieni voti

  • Scuola

    Licei e istituti tecnici, quali sono i migliori a Chieti?

  • Attualità

    La Clinica Neurologica Universitaria di Chieti conquista le prime pagine del mondo

  • Scuola

    Una neo laureata della d'Annunzio è la vincitrice del concorso internazionale di progettazione dell’Unesco

I più letti della settimana

  • Scuola, la Cisl: "Da settembre serviranno 319 docenti e 133 Ata, riaperti i termini per la Quota 100"

  • Rientro a scuola al gelo: alla primaria di via Pescara il riscaldamento non parte

  • Gestione Erasmus: la d'Annunzio fra i migliori atenei in Italia

  • Nasce il Polo della cultura alla scuola Nolli-De Lollis: venerdì il taglio del nastro

  • "Fascino a rotelle", l'opera ispirata a Simona Petaccia, arriva nelle scuole

  • Se vieni sospeso da scuola, vai a lavorare per la comunità: approvato protocollo Comune-istituto Mattioli

Torna su
ChietiToday è in caricamento