Scuola

Il teatro entra a scuola in sicurezza: gli spettacoli del Florian Ragazzi negli orti di Selvaiezzi e Via Bosio

I due spazi esterni, usati da tempo anche come luoghi didattici, ospiteranno gli attori di "Maldanno, storie che curano", creato proprio per questi tempi di Covid

La scuola di via Bosio

Spettacoli nel verde per gli alunni delle scuole primarie Selvaiezzi e via Bosio, del Comprensivo 4 di Chieti, grazie alla nuova produzione Florian Ragazzi "Maldanno, storie che curano". 

I bambini dei due istituti potranno conoscere la bellezza del teatro in sicurezza: i due spettacoli, in programma venerdì 21 maggio nella scuola di via Salvo D'Acquisto, mercoledì 26 e venedì 28 in quella di via Bosio, si terranno infatti all'aperto.

Da sempre, i due istituti puntano sulla valorizzazione degli spazi esterni, ancora più importanti in periodo di pandemia, incrementando le attività in gardino e nell'orto.

A Selvaiezzi, in particolare, c'è un orto curato direttamente dai bambini, dove gli insegnanti propongono diverse attività didattiche laboratoriali: dalla matematica, alla geometria, alla storia, arrivando alle scienze e alla riflessione fillosofica.

Il giardino di via Bosio, oltre a essere luogo di semina e di cura di piante e ortaggi, ospita attività trasversali, osservazioni astronomiche ed esplorazione di biodiversità. Gli spazi aperti sono vissuti dai bambini come veri e propri luoghi di lavoro. 

E, anche per questo, sono stati scelti per ospitare il teatro a scuola. Gli insegnanti di Selvaiezzi e via Bosio, insieme alla dirigente Elvira Pagliuca, hanno accolto con entusiasmo l'idea di ospitare il teatro nell'orto scolastico, in modo da offrire agli alunni un'ulteriore esperienza attiva d'apprendimento completa e stimolante. 

Così, gli spazi verdi si animeranno con uno spettacolo creato appositamente per questi tempi di Covid, che prevede una visione distanziata, per piccoli gruppi collocati a distanza di sicurezza. Gli attori del Florian Ragazzi proporranno quattro storie, liberamente ispirate a grandi narratori, da Rodari, Nanetti, Tognolini e Piumini, dedicate alla riflessione ironica e poetica sui malanni di tutti i tempi, fantasiosi, bizzarri, universali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il teatro entra a scuola in sicurezza: gli spettacoli del Florian Ragazzi negli orti di Selvaiezzi e Via Bosio

ChietiToday è in caricamento