rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Scuola

Aule del Classico a S. Andrea, lo Scientifico De Sterlich: le scuole superiori ripartono con le disposizioni anti Covid

Il presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, illustra le attività in merito alle disposizioni anti Covid nelle scuole secondarie di II grado

Tempi stretti per risolvere i problemi degli istituti scolastici superiori relativi a spazi ed edilizia. Il presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, illustra le attività in merito alle disposizioni anti Covid nelle scuole secondarie di II grado di Chieti e provincia.

“Anche noi stiamo attuando, in tutta la Provincia, un riordino delle classi delle scuole superiori, reperendo spazi nuovi e aule che possano permettere il rientro totale degli studenti - dichiara il presidente Pupillo -, giovedì scorso abbiamo incontrato singolarmente i presidi e martedì completeremo la convocazione di tutti i dirigenti delle scuole superiori della provincia per comunicare le nostre attività di edilizia leggera e ascoltare eventuali richieste”.

La maggiore complessità organizzativa riguarda le scuole di Chieti. Dopo sopralluoghi e lavori di adeguamento, con i dirigenti scolastici si è deciso che per quest’anno scolastico cinque aule del liceo Classico G.B. Vico, che soffre di carenza di spazi nella storica sede lungo corso Marrucino,   saranno ospitate nella scuola S. Andrea/De Lollis (comprensivo uno) per la quale l’ente Provincia ha firmato la convenzione con il Comune di Chieti.

Invece  le classi del liceo Scientifico Masci necessarie sono state individuate nell’istituto  De Sterlich in via Colonnetta dove gli spazi saranno adattati alle prescrizioni ministeriali anti-Covid.  Per quanto riguarda la sede del liceo Scientifico Masci in via Vernia intanto proseguono i lavori di miglioramento sismico dell’edificio, mentre per la costruzione della nuova sede, nell’area compendio dell’ex caserma Berardi, la competenza è del Provveditorato opere pubbliche.

“Ci tengo a sottolineare l’impegno del  dirigente ai Lavori Pubblici ing. Nicola Pasquini, dei funzionari provinciali l’architetto Faraone e dell’ing. Zulli – aggiunge Pupillo - che stanno lavorando alacremente in stretta collaborazione fra le forze politiche di maggioranza e minoranza, con il Comune di Chieti con cui abbiamo firmato insieme al sindaco Di Primio la convenzione per le aule concesse per il liceo Classico G. Vico nella sede dei locali della scuola S. Andrea /De Lollis, con il consigliere provinciale Vitale, che ha presentato  una mozione sulle strutture scolastiche individuando come possibile sede l’ex ospedale in via Arniense  fino a poco tempo fa utilizzato dal tribunale”. La mozione del consigliere Vitale sarà discussa nel primo consiglio provinciale utile.  

“Ringrazio i consiglieri provinciali delegati alle scuole Nicola Tiberio, Gabriele Paolucci e Luca Paolucci e il vice presidente Arturo Scopino per l’impegno profuso per il convitto dell’istituto Alberghiero di Villa S. Maria. Mi piace segnalare lo spirito di grande collaborazione politico amministrativa, fra Provincia, Comuni e dirigenti scolastici” conclude il presidente Pupillo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aule del Classico a S. Andrea, lo Scientifico De Sterlich: le scuole superiori ripartono con le disposizioni anti Covid

ChietiToday è in caricamento