menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse: il Consiglio di Stato respinge l'istanza dei genitori, confermata la dad

I giudici hanno respinto l'istanza cautelare presentata da un genitore contro la didattica a distanza in zona arancione, già bocciata dal Tar

Il consiglio di Stato ha detto sì alla proroga della didattica a distanza per tutte le scuole primarie, secondarie di I e secondo grado in Abruzzo respingendo l’istanza cautelare presentata da un genitore e che era stata già rigettata dal Tar.

Nel decreto il consiglio di Stato ricorda che "la valutazione sulla sospensione del servizio scolastico in presenza rientra nella responsabilità piena ed esclusiva, a tutti gli effetti, della autorità di governo territoriale” ed è ”sindacabile in sede giurisdizionale solo sulla base della manifesta irragionevolezza e incongruità rispetto ai dati scientifici a supporto, trattandosi di comparare il diritto alla istruzione (e le compressioni derivanti dalla Dad) con il diritto alla salute dell’intera popolazione in tempo di pandemia”.

La Regione ora dovrà depositare gli atti in vista dell’udienza al tar, fissata per il 7 aprile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento