← Tutte le segnalazioni

Al comprensivo di Altino inizia il progetto "Scuola digitale"

Un fine ottobre ricco di eventi per la scuola secondaria di Altino, con la cerimonia di consegna tablet per la sezione digitale e la premiazione per il logo vincitore del comprensivo.

L'avvio del progetto “Sezione digitale” è avvenuto alla presenza del dirigente scolastico, Serafina D’angelo, delle consigliere Catia Rossetti e Daniela Pugliese, del referente tecnico Luca Flacco, delle docenti referenti Annarita Pugliese e Sabrina di Celma.

Agli alunni pionieri della classe 1° A sono stati consegnati i 21 tablet che il primo cittadino e l'amministrazione hanno acquistato per sostenere il percorso digitale nella piccola, ma attivissima, realtà scolastica, grazie alla grande disponibilità e fiducia che i genitori hanno riversato sull'iniziativa.

La dirigente ha fortemente sostenuto il progetto, convinta del ruolo chiave che la scuola deve avere nello sviluppo delle competenze digitali nei ragazzi, passaporto per qualsiasi futuro professionale, in una virtuosa sintesi pedagogica tra tradizione e innovazione. Alunni e docenti lavoreranno supportati da uno staff di esperti, che collaboreranno per l’implementazione di una piattaforma didattica dove reperire o costruire contenuti digitali. Il sindaco Vincenzo Muratelli ha sottolineato il valore aggiunto di una proficua coprogettazione tra scuola e territorio e tra istituzioni. Inizia così l'avventura dei 21 ragazzi che per primi si cimenteranno con la didattica integrata in presenza. Il nuovo ambiente di apprendimento ha anche banchi modulari 3.0 sempre donati dall’amministrazione comunale.

Cerimonia di premiazione nella scuola secondaria di Altino per la piccola vincitrice del concorso "Un logo per la nostra scuola", Lorenza Scutti, e per tutti i compagni che hanno dato il loro contributo al concorso realizzando elaborati tra cui è stato davvero difficile scegliere, come ha sottolineato la consigliera Catia Rossetti. Emozionati, insieme alla piccola artista, c'erano la mamma, i docenti, le consigliere e la dirigente, che le ha consegnato un tablet, sacca, astuccio e maglia dell’istituto, con il bellissimo logo, ormai divenuto emblema dell'istituto comprensivo di Casoli, Altino e Palombaro.

"La curiosità è il futuro" è il motto collegato al logo vincitore, dove sono rappresentate tre figure che nascono da un libro aperto. Esse raffigurano i tre plessi del comprensivo e anche i tre ordini di scuola. Formano il tronco di un albero in continua evoluzione, le foglie volano dall’albero, indirizzate verso il futuro. I cuori simboleggiano le emozioni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento