menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Rotary Chieti premia gli studenti più meritevoli

Al Museo d’Arte “Costantino Barbella” si è svolta la cerimonia delle consegne dei Premi Eccellenza

Il Rotary Chieti, venerdì scorso, nella splendida cornice del museo “Barbella” ha consegnato i Premi Eccellenza agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Chieti che hanno riportato la votazione più elevata negli esami di stato al termine dell’anno scolastico 2017-2018. A ciascuno di questi è stato consegnato un attestato e ciascuna scuola ha ricevuto una bacheca di legno dove annualmente il Rotary apporrà un’etichetta d’ottone con il nominativo dello studente vincitore di detto “Premio”. 

Questi gli studenti che sono stati premiati: 

Rita Chiariello (Liceo Classico “G. B. Vico”)
Leonardo Spuri (Liceo Scientifico “F. Masci”)
Gabriele Cialone (I.I.S. Liceo Scientifico “L. di Savoia)
Serena Panara (Liceo Statale “I. Gonzaga”)
Alessio Matricardi (I.I.S. Istituto Industriale “L. di Savoia”)
Mariaelena Blasioli (ITCG “F. Galiani”- sede F. Galiani)
Andrea Perinetti (Istituto di Istruzione Superiore “U. Pomilio”)
Marzia Monaco  (ITCG “F. Galiani” - sede de Sterlich)
Francesca Rinella (Liceo Artistico “N. da Guardiagrele”).

Alla cerimonia, condotta da Aurelio Bigi, presidente del Rotary Club di Chieti, assistito dalla dottoressa Mariagiusy Matullo presidente del Rotaract di Chieti (l’associazione giovanile del Rotary che raggruppa i giovani dai 18 ai 30 anni) hanno preso parte anche il dottor Antonio Petrucci, assistente del Governatore del Distretto Rotary 2090, i giovani premiati, alcuni insegnanti dell’Istituto Industriale e del Liceo Scientifico “Luigi di Savoia”, la dirigente scolastica del liceo classico G. B. Vico Paola Di Renzo, la funzionaria dell’USP Clara Evangelista.

“Una maniera per contribuire a dare concretezza alla meritocrazia – commenta Aurelio Bigi - e spronare gli studenti ad applicarsi allo studio. Da sempre il Rotary è vicino ai giovani e alla meritocrazia. Basti pensare che la prima attività che il Club fece, subito dopo la sua costituzione avvenuta nel luglio 1954, fu l’istituzione di una borsa di studio agli allievi più meritevoli del Liceo Classico, del Liceo Scientifico, dell’Istituto Magistrale, dell’Istituto Tecnico Commerciale e della Scuola Convitto per Infermiere. Quest’ultima Scuola nacque per volontà di alcuni rotariani che vollero dare una specifica preparazione a tale categoria di lavoratori. Non a caso i primi consigli direttivi di detta Scuola Convitto erano formati prevalentemente da rotariani.

Negli anni successivi estese tale borsa di studio agli Istituti che seppero ben presto affermarsi nel loro specifico (Istituto Tecnico Industriale di Chieti, Istituto d’Arte di Chieti, Istituto Agrario di Scerni, Istituto Nautico di Ortona)”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento