Scuola

Premiati gli alunni delle scuole superiori della provincia di Chieti: concorso per i 50 anni della Honda di Atessa

Soddisfazione degli organizzatori per la qualità e l’inventiva dei progetti presentati dagli alunni delle scuole tecniche partecipanti

L’evento finale del concorso “building next generation Honda dreamers”, svoltosi on-line l’8 giugno scorso, ha raccolto la grande soddisfazione degli organizzatori, Honda Italia e Istituto Tecnico Superiore – Sistema Meccanica di Lanciano , "sia per la qualità che per l’inventiva dei progetti presentati dagli alunni delle scuole tecniche partecipanti".

L’iniziativa, alla sua prima edizione, ha voluto festeggiare il 50° anno di attività dello stabilimento di Atessa , unico sito produttivo in Europa di veicoli a due ruote del famoso marchio nipponico, incoraggiandogli studenti delle scuole tecniche abruzzesi a realizzare progetti di miglioramento del mezzo a due ruote, lavorando su tre macro temi molto attuali: design, accessori, sostenibilità.

I progetti finalisti sono stati presentati direttamente dai protagonisti che si sono cimentati in uno “speech” al management Honda e ITS per descrivere e convincerli sui punti di forza dei loro progetti. Grazie alla grande creatività dei ragazzi, coadiuvati dai loro docenti tutor, i progetti finalisti si sono tutti distinti per soluzioni ingegnose e creative.

Per la sezione design:

L'obiettivo del progetto è stato quello di dare una differente veste grafica all’SH350; con un design innovativo e una cromia multicolor, ma non troppo vista. Il team era composto dagli alunni della 5° A meccanica dell’ITIS Da Vinci De Giorgio di Lanciano, composto da Cosmo D’Orazio, Mattia Di Fabio, Andrea Di Nardo, Carmine Di Paolo, Lorenzo La Rocca e Francesco Rosato, seguiti dal Prof. Francesco Di Tullio e dalla Prof.ssa Spagnuolo Cristina.

Per la sezione accessori:

Applicazione e montaggio di una presa usb alimentata a 12 Volt multifunzione (es. carica cellulare) per scooter; progetto ideato e realizzato da Nicholas Spada della classe 4° Manutenzioni Mezzi di Trasporto dell’Istituto Pomilio di Chieti.

Sblocco del lucchetto della moto con sensore ad impronta digitale; progetto ideato dal team composto dagli alunni di 3° B dell’ITIS Da Vinci De Giorgio di Lanciano, composto da Emanuele Firmani, Cristian Gonzato e Marco Gargarella seguiti dal Prof. Antonio Del Casale.

Ideazione e realizzazione di un oggetto di utilità quotidiana, nello specifico una lampada, trasformando uno o più componenti usati per la costruzione di uno scooter Honda, partendo dal disco e dall’ammortizzatore del SH 350, nell’ottica del riciclo e della sostenibilità. Team Classe 4°B meccanica dell’ITIS Da Vinci De Giorgio di Lanciano: Alessandrini Jacopo, Caporale Enrico, Di Stefano Paride, Gargarella Marco Pio, Ianni Lorenzo, Stante Alfiero Antonio seguiti dal Prof. Alfonso Cavuto.

“Attraverso questo progetto – ha spiegato il direttore Stabilimento di Honda Italia, Marcello Vinciguerra – abbiamo voluto cogliere l’occasione per un confronto costruttivo con il mondo dell’istruzione e stimolare i ragazzi a fondere nella pratica nozioni tecniche, creatività e passione. Abbiamo avuto anche la possibilità di mostrare loro il nostro metodo di lavoro, incentrato sul concetto del miglioramento continuo e sull’importanza del lavoro di squadra, del valore del team. Sono aspetti importanti che dovranno mettere a frutto per il loro futuro. Oggi più che mai è importante saper essere versatili, aperti al cambiamento e pronti ad affrontare ogni sfida. Per noi sarà un piacere ospitarli in Azienda in occasione delle celebrazioni per il nostro 50° anniversario”.

“Ringraziamo la Honda per aver voluto fortemente questa iniziativa – ha dichiarato Paolo Raschiatore Presidente della Fondazione ITS Sistema Meccanica - mettendo a disposizione delle scuole i suoi tecnici ed il suo know how; iniziative come queste rimettono al centro la formazione tecnica come strumento per misurarsi non solo con delle abilità, ma anche per sviluppare quelle competenze trasversali, sempre più importanti nel mondo di industria 4.0, come pensiero creativo ed innovazione; l’obiettivo è stato aprire la scuola al mondo produttivo, creando un momento di confronto tra gli studenti e le aziende del territorio interessate a incontrare, stimolare ed investire su giovani talenti.”

Tutti i ragazzi partecipanti all’iniziativa sono stati invitati a visitare lo stabilimento Honda di Atessa il prossimo settembre, così da vedere dal vivo tutto il processo di produzione di una moto e gli verranno consegnati gadget Honda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premiati gli alunni delle scuole superiori della provincia di Chieti: concorso per i 50 anni della Honda di Atessa

ChietiToday è in caricamento