menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Storie di alternanza scuola-lavoro: premiati i progetti più belli

Nelle due categorie istituti tecnici e licei, primo posto il “De Titta Fermi” di Lanciano e il “Mattei” di Vasto; secondo posto per gli istituti Misticoni-Bellisario di Pescara e il Savoia di Chieti, terzo posto per il Volta di Ortona e il Mattioli di San Salvo

Una sala convegni piena di studenti e docenti in Camera di Commercio a Chieti per il momento conclusivo del premio “Storie di alternanza”. L’iniziativa, alla seconda edizione, è promossa da Unioncamere e dalla Camera di Commercio di Chieti Pescara con l'obiettivo di valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti d'alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli istituti delle province di Chieti e di Pescara. I protagonisti hanno realizzato video per raccontare la propria esperienza.

Presenti all’incontro Letizia Scastiglia, componente della giunta camerale, Augusta Marconi dell’ufficio scolastico e Maria Loreta Pagliaricci, segretario generale facente funzioni della Camera di commercio di Chieti Pescara. 

Due le categorie del concorso: uno riservato agli istituti tecnici e professionali, l'altro per i licei. Ad aggiudicarsi il primo premio per la categoria istituti tecnici, un voucher per la scuola per le attività di alternanza scuola lavoro, è stato l’istituto superiore “De Titta - Fermi" di Lanciano, con il progetto dal titolo “Rilievo e Recupero della fontana di Civitanova nel giardino degli Orti di Sant’Egidio a Lanciano”. 

Il video presentato a corredo del progetto racconta il percorso realizzato dagli studenti dell’indirizzo Cat, Costruzioni ambiente e territorio, per la redazione del progetto di recupero della fontana di Civitanova, la seconda più grande d’Abruzzo. La fontana risale alla prima metà dell'Ottocento e si trova nello stesso luogo in cui sorgeva una fonte di datazione ancora più antica, probabilmente risalente al XII secolo.

In questa categoria gli altri finalisti sono stati: l'istituto Luigi Di Savoia di Chieti, secondo classificato, con “We-The European Union - Simulazione del Parlamento Europeo” e l’istituto Mattioli di San Salvo, terzo classificato, con il progetto "Opencoesione: monitoraggio di finanziamento relativo al miglioramento del servizio di raccolta differenziata”.

La commissione ha ritenuto di assegnare una menzione speciale al progetto dell’istituto "Spataro" di Gissi dal titolo “Le nostre aziende simulate nel tempo”, per l’impegno continuativo nella promozione delle produzioni agroalimentari del territorio.

Il primo premio nella categoria dei licei è andato all'istituto "Mattei" di Vasto con il liceo scientifico delle scienze applicate, con il progetto "I ROSSETTI 3.0”, realizzato con il Centro europeo di studi rossettiani, con la realizzazione di un museo virtuale e la raccolta di tutte le opere dei componenti di questa illustre famiglia. Con questo progetto, il Mattei ha di recente ottenuto un premio dal ministero dell’Istruzione, in occasione del recente incontro sul Piano Nazionale Scuola Digitale e rappresenterà l’Abruzzo in una competizione nazionale. 

Il secondo posto è andato al progetto “Teenwood” del liceo artistico "Misticoni-Bellisario" di Pescara, realizzato con la l’impresa Ceal di Moscufo e l’impresa Aloisio Legnami Strutture di Pescara. Terzo posto per il progetto “Telecomunicazioni Terra Mare Cielo e Spazio" del liceo scientifico “A.Volta" di Ortona, realizzato con diversi centri di eccellenza della ricerca scientifica abruzzese e francesi, oltre che con la capitaneria di Porto di Ortona. 

Menzione speciale anche per il liceo scientifico “S.Spaventa” di Atessa, con il progetto “Apprendisti Ciceroni Giornate Fai di Primavera 2018”, per aver prodotto materiali originali per la promozione turistica dei luoghi Fai.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento