Scuola

Centinaia di pensionamenti nella scuola, a settembre previsto boom di supplenze

Per il secondo anno si fa sentire l'effetto Quota 100. In provincia di Chieti il numero maggiore di domande

Anche quest'anno si prevedono centinaia di pensionamenti nella scuola abruzzese tra docenti e personale Ata con oltre il 50% di domande inoltrate grazie alla possibilità di “Quota 100”. Per il secondo anno consecutivo di applicazione della possibilità, in Abruzzo si registra l’effetto di un raddoppio delle domande nella scuola.

Lo sottolinea la Cisl osservando anche che il mancato espletamento dei concorsi e l’esaurimento delle graduatorie per le assunzioni produrranno un notevole incremento delle supplenze a settembre.

In provincia di Chieti sono 222 le domande totali di pensione, cifra più alta tra le quattro province abruzzesi. Mentre in Abruzzo il totale è di 714 unità. 
 

pensionamenti scuola tabella-2

"Ancora una volta, indipendentemente dalla situazione emergenziale che vive il nostro paese, si dimostra l’incapacità di gestire un settore delicato come l’istruzione - è il commento di Davide Desiati, segretario generale Cisl Scuola Abruzzo-Molise - le attuali generazioni di studenti, nei diversi ordini e gradi di scuola, dovranno subire anche l’ulteriore danno della precarietà dei propri docenti e della discontinuità dell’azione educativa e didattica. Ancora una volta - conclude - si manifesta la necessità di un sistema di reclutamento stabile ed affidabile, sistema che l’attuale sistema politico ha ampiamente dimostrato di non riuscire a garantire".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di pensionamenti nella scuola, a settembre previsto boom di supplenze

ChietiToday è in caricamento