Scuola

594 posti per l'immissione in ruolo per docenti nel Chietino, ma mancano le graduatorie

La denuncia arriva dalla Flc Cgil, che chiede anche misure significative per l'avvio del nuovo anno scolastico, il terzo con la pandemia

Sono 1.576 le immissini in ruolo per i docenti nelle scuole abruzzesi, 594 nel Chietino. Ma, denuncia la Flc Cgil, i posti disponibili non saranno coperti, per l'assenza di graduatorie specifiche. 

”È la dimostrazione - accusa il sindacato - del fallimento delle politiche sul reclutamento e sulla formazione.  E il precariato rischia di aumentare il prossimo anno scolastico. Occorrono scelte coraggiose e strutturate. La Flc Cgil Chieti continuerà a battersi perché venga riconosciuta l’importanza di garantire una scuola pubblica di qualità agli studenti e alle studentesse in sicurezza e con  docenti che garantiscano la continuità didattica".

A incidere sull'anno scolastico 2021/2022 c'è anche la pandemia. Il Comitato tecnico scientifico ha confermato le misure di prevenzione già adottate nei mesi scorsi: distanziamento personale, uso delle maschere, copertura vaccinale del personale e degli studenti

"Mentre l'indice Rt è passato in pochi giorni da 1,3 a 1,8 - puntualizza la Flc Cgil Chieti - e la fascia d'età più colpita dalla variante Delta è quella che va tra i 10 - 19 e tra i 20 - 29 anni. Per una parte della popolazione scolastica, tra i 10 e i 19 anni, pari a 5 milioni e 700mila risultano vaccinati con prima dose il 21,35 % e solo il 6,72% con seconda dose. Il CTS nel parere diffuso il 16 luglio 2021 sostiene l'importanza della vaccinazione nella scuola, per il personale e per gli studenti a partire dai 12 anni. Il tema della riapertura dell'anno scolastico si inserisce all'interno di un quadro complessivo preoccupante, di cui le fasce giovanili sono un tassello estremamente importante. Il contesto scolastico, assolutamente immutato per misure di prevenzione rispetto allo scorso anno, con le medesime dotazioni di personale, di capienza dei locali e di organizzazione dei trasporti, può contare, secondo i dati oggi disponibili sul livello nazionale, una copertura del personale all’86% e degli studenti al 6,72%".

Il sindacato sottolinea che "per garantire la frequenza in classe in presenza e in sicurezza è necessaria l'assegnazione alle scuole per tutto il prossimo anno scolastico di un contingente di organico aggiuntivo e l’individuazione modalità di reclutamento rapide e chiare dal punto di vista normativo, per la copertura di tutti i posti che, anche quest'anno saranno affidati ai docenti precari. Occorrono, per la riapertura in sicurezza, tavoli locali di coordinamento relativa ai trasporti, e screening per una fotografia iniziale delle condizioni di diffusione del virus e per il monitoraggio periodico di eventuali focolai: queste le misure da attivare immediatamente per non compromettere ancora una volta l'anno scolastico".

Schermata 2021-07-21 alle 18.12.34-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

594 posti per l'immissione in ruolo per docenti nel Chietino, ma mancano le graduatorie

ChietiToday è in caricamento