De Agostini scuola lancia un nuovo ciclo di giornate formative sull’insegnamento della lingua inglese

La prima tappa è lunedì 26 febbraio a Francavilla al mare. Focus sul nuovo decreto ministeriale che prevede il test Invalsi Inglese per l’esame di Stato della scuola secondaria inferiore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

De Agostini Scuola S.p.A., editore in campo scolastico e Ente formatore accreditato MIUR lancia una nuova sfida organizzando un ciclo di tre giornate formative, su territorio nazionale, focalizzate sull’insegnamento della lingua inglese. L’iniziativa dal titolo “iDeA days” e rivolta ai docenti della scuola secondaria di I e II grado, vede la prima tappa a Francavilla al Mare  il 26 febbraio. La partecipazione è gratuita previa iscrizione sul sito De Agostini Scuola (https://deascuola.it/inglese2018) e sulla nuova piattaforma ministeriale S.O.F.I.A. attivata dal MIUR nel 2017 (www.istruzione.it/pdgf/). L’obiettivo dei convegni, che prevedono una sessione plenaria al mattino e mini talk di approfondimento nel pomeriggio, è quello di trasferire ai docenti metodologie di insegnamento della lingua Inglese innovative utili a favorire un apprendimento attivo e una didattica appassionante che risvegli la curiosità e l’interesse nei giovani. Tra le tante tematiche affrontate si evidenzia lo sviluppo delle competenze del XXI secolo e le Life Skills attraverso mezzi quali video, mappe, schemi finalizzate all’aggiornamento professionale del docente in base alle reali esigenze del mondo della scuola. Un’attenzione particolare è rivolta al tema degli Invalsi e al nuovo decreto ministeriale che prevede, dall’anno in corso, il test Invalsi Inglese per l’Esame di Stato della scuola secondaria inferiore. La sessione plenaria si focalizza sulla domanda “In che modo i docenti possono supportare e indirizzare allo studio della lingua Inglese gli studenti del 21esimo secolo? la tecnologia ha aperto un infinito numero di nuove opportunità di apprendimento ma gli studenti ne sono realmente a conoscenza? Attraverso esempi pratici e concreti, il prof. Russell Stannard (fondatore di www.teachertrainingvideos.com e trainer associato NILE) si concentra sulla disamina di strumenti semplici ed efficaci capaci di incoraggiare gli studenti a diventare discenti più autonomi beneficiando dell'enorme espansione delle opportunità di apprendimento oggi fruibili. I workshop pomeridiani, tenuti da insegnanti madrelingua esperti in didattica offrono ai docenti esempi pratici sull’utilizzo di innovative metodologie didattiche per l’insegnamento della lingua Inglese: life skills e strumenti per diventare “life long learners”, Flipped Classroom (la lezione diventa compito a casa mentre il tempo in classe è usato per attività collaborative, esperienziali, dibattiti e laboratori), la lettura quale strumento basilare per l’apprendimento della lingua, l’insegnamento dell’inglese attraverso la musica, l’uso dei video come strumenti didattici, il test Invalsi (lettura e ascolto). La partecipazione ai convegni prevede esonero ministeriale e attestato di partecipazione valido ai fini dell’aggiornamento. È anche propedeutica al conseguimento di un’Unità Formativa, come indicato nel Piano Nazionale per la Formazione Docenti 2017-2018.

Torna su
ChietiToday è in caricamento