Genitori a mensa con gli alunni: al Convitto si insegna l'alimentazione sana

Nuovo menù nella scuola di corso Marrucino dove è stata istituita la commissione mensa. “L’obiettivo – spiega la dirigente scolastica Di Renzo - è quello di collaborare tutti insieme a perseguire una sempre più alta qualità del servizio e a educare tutti al rispetto del cibo”.

una parte del personale mensa del Convitto, foto G. Cascini

E’ una delle poche scuole del circondario a gestire direttamente il servizio mensa interno, adesso il Convitto nazionale G.B. Vico è pronto a presentare un nuovo menù e un percorso di educazione alla sana alimentazione. Il progetto si intitola “Pensa che mensa… al G.B.Vico” e nasce dalla collaborazione con la presidenza regionale Slow Food rappresentata dall’avvocato Eliodoro D’Orazio, il Polo Formazione Olistica con le dottoresse  Sandra Matteucci e Alba Secondino, la dottoressa Maria Rosa Sisto pediatra di famiglia e esperta di pediatria interculturale e lo chef del pane Massimo Tenisi.

I dettagli dell'iniziativa e del nuovo menù elaborato dagli esperti in collaborazione con gli chef del Convitto, basati su qualità delle materie prime, rispetto della filiera corta, della cultura e del nostro territorio, delle tradizioni e produzioni tipiche locali saranno presentati giovedì 25 gennaio alle 10,30 nella sala Manzini del Convitto.

“’Pensa che mensa ‘– sottolinea la dirigente scolastica Paola Di Renzo - è finalizzato a sensibilizzare studenti e genitori a stili di vita salutari attraverso una serie di laboratori didattici per gli alunni e incontri su tematiche dedicate alla biodiversità, alla sostenibilità, alla tradizione e alla cultura che passano attraverso il cibo. E’ stata posta particolare attenzione all’aspetto transculturale dell’alimentazione, nel rispetto delle culture di provenienza degli studenti stranieri che frequentano l’Istituto”.

Commissione mensa genitori

Per rendere i genitori protagonisti insieme ai figli delle scelte alimentari delle modalità di organizzazione del servizio mensa, il Convitto “G.B.Vico” ha istituito una commissione mensa della quale fanno parte i genitori rappresentanti delle classi di scuola primaria, secondaria di primo grado e liceo europeo.

“L’obiettivo – aggiunge la professoressa Di Renzo - è quello di collaborare tutti insieme a perseguire una sempre più alta qualità del servizio e a educare tutti al rispetto del cibo, delle culture, del territorio e del lavoro dei produttori. Alle 13,30 di domani, giovedì 25, - annuncia ancora la preside - i genitori rappresentanti di classe pranzeranno a mensa con i loro figli condividendo lo stesso pasto, per sottolineare che l’educazione alla sana alimentazione è un percorso di condivisione educativa che vede alleati famiglie e scuola”.

Il progetto prevede anche la creazione di un giardino botanico di erbe aromatiche, a ricalcare l’antica tradizione degli orti urbani, così presente a Chieti anche al tempo dei Padri Scolopi che abitavano la struttura del Convitto, loro convento intorno al 1636. Gli alunni potranno così vedere crescere le piante che daranno sapore ai piatti della loro mensa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Schianto frontale nella notte: muore un giovane di 22 anni, ferita una donna [FOTO]

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento