rotate-mobile
Salute

Covid-19, all'ospedale di Chieti attivata in 24 ore la terza Terapia intensiva

19 i posti al momento - tutti occupati - grazie all'attivazione dei primi tre, anche utilizzando i due letti con ventilatori trasferiti temporaneamente dall'ospedale di Lanciano

L'ospedale di Chieti attiva la terza Terapia intensiva per la gestione dei pazienti più gravi con Covid-19.

È stata aperta in meno di 24 ore, come fa sapere la Asl Lanciano-Vasto-Chieti: al momento sono stati attivati i primi tre posti, anche utilizzando i due letti con ventilatori trasferiti temporaneamente dall’ospedale di Lanciano. Da 16 si è così passati a 19 posti, già tutti occupati dai pazienti.

"Si tratta di un primo step nella riorganizzazione aziendale - spiega la Asl in una nota -  che vede come prioritario l'ampliamento della Terapia intensiva con possibilità di attivare ulteriori postazioni man mano che si riuscirà a reperire le attrezzature necessarie".

I ricoveri

Oltre ai 19 posti di rianimazione, in area Covid-19 a Chieti sono ricoverati oggi altri 13 pazienti a Malattie infettive, 14 nella Pneumologia subintensiva e 100 a Medicina, per un totale di 146.

Nell’unità operativa di Malattie infettive di Vasto sono ricoverate 10 persone. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, all'ospedale di Chieti attivata in 24 ore la terza Terapia intensiva

ChietiToday è in caricamento