rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Salute

Covid-19, in provincia di Chieti partito il recall per monitorare i pazienti a casa

Saranno chiamati per telefono i pazienti in sorveglianza domiciliare fiduciaria, i positivi al test con sintomi lievi tenuti nel proprio domicilio e le persone di ritorno dalle "zone rosse" dopo l'8 marzo

E' partita l'attività di recall per il Coronavirus della Asl Lanciano Vasto Chieti che, attraverso gli operatori del Servizio Igiene e Sanità pubblica, monitorano le condizioni delle persone che sono sul territorio. Saranno chiamati per telefono i pazienti in sorveglianza domiciliare fiduciaria, i positivi al test con sintomi lievi tenuti nel proprio domicilio e le persone di ritorno dalle "zone rosse" dopo l'8 marzo e che hanno segnalato la propria presenza attraverso il numero verde, il medico di medicina generale o compilando il form disponibile sul sito Internet dell'Azienda sanitaria locale (www.asl2abruzzo.it). 

I primi 300 sono stati già contattati oggi, attraverso un sistema che contatta due volte al giorno i pazienti a casa e permette loro, rispondendo ad alcune semplici domande, di comunicare il proprio stato di salute, possibili sintomi e temperatura corporea, nonché l’eventuale necessità di essere richiamati da un medico del Servizio Igiene e Sanità pubblica. 

"Il sistema mette a disposizione dei suddetti operatori un cruscotto e un sistema di alert - si legge in una nota dell'Azienda sanitaria - che consente loro di gestire con minori difficoltà e in modo più efficace un elevato numero di pazienti e organizzare così il flusso delle chiamate da effettuare. La finalità è monitorare costantemente le condizioni delle persone a casa e intervenire tempestivamente nel caso in cui i parametri di riferimento dovessero segnalare un peggioramento.

In considerazione dell'emergenza, e nel rispetto dei valori di solidarietà e collaborazione con le altre Aziende e le istituzioni sanitarie, la Asl Lanciano Vasto Chieti offre gratuitamente, in riuso, la soluzione che ha fatto sviluppare e che è basata su un sistema di recall progettato e realizzato dall’azienda I-Tel".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, in provincia di Chieti partito il recall per monitorare i pazienti a casa

ChietiToday è in caricamento