Coronavirus e lockdown, parla l'esperto: "Incertezze e confusione mettono a dura prova la capacità di resilienza degli italiani"

L'analisi dello psichiatra Di Giannantonio (Ud'A) che invita però a non dimenticare che tutto quello che sta accadendo è una gigantesca operazione salvavita

Tra decreti, riaperture parziali, lockdown contro il coronavirus, paura di nuovi contagi gli italiani sono in confusione e la capacità di resilienza inizia a cedere. A dirlo è  Massimo Di Giannantonio, presidente eletto della Società italiana di psichiatria (Sip) e professore ordinario di psichiatria all'università d'Annunzio di Chieti.

Si riapre tutto? Si resta chiusi ancora? Indicazioni precise sul lockdown italiano ancora non ce ne sono. "Questa incertezza, questa contraddizione, questo conflitto tra interpretazioni e orientamenti diversi, tra decreti che vengono emanati di 15 giorni in 15 giorni, stanno mettendo a dura prova la capacità di resilienza dell'opinione pubblica. Gli italiani sono consapevoli di stare partecipando a una lotta per la vita, la propria e quella degli affetti più cari, ma quello che sta diventando inaccettabile è che l'autorità appaia come priva del sufficiente grado di decisione, di conoscenza, di responsabilità" spiega l'esperto all'Adnkronos Salute precisando però che "non bisogna mai dimenticare che tutto quello che sta accadendo è una gigantesca operazione salvavita per ciascuno di noi e per i nostri affetti più cari".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La premessa è che stiamo vivendo nella più assoluta imprevedibilità, continua lo psichiatra teatino "Una domanda tra tutte: quanto dura l'immunità acquisita delle persone che hanno contratto il virus? Quando si devono realizzare delle misure di salute pubblica, di igiene e profilassi globale, se non si hanno questi dati elementari tutti i nostri sforzi rischiano di essere vanificati. E questo - concllcude Di Giannantonio -  gli italiani lo sanno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: inizia lo spoglio a Chieti

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento