Martedì, 26 Ottobre 2021
Salute

Eccellenze: la Clinica Oftalmologica della “d’Annunzio” sul Sole 24 ore

E' l’unica Clinica oculistica italiana e la sola realtà abruzzese presente nella Guida Università 2018 del quotidiano economico

La Clinica Oftalmologica dell’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara, diretta dal professor Leonardo Mastropasqua, è tra i centri di eccellenza dei quali si occupa la “Guida Università 2018” de Il Sole 24 ore. Oltre ad essere l’unica realtà abruzzese è anche l’unica clinica oculistica italiana citata nello speciale del prestigioso quotidiano economico.

Riconosciuto nel 2013 come Centro Nazionale di Alta Tecnologia (CNAT) e sede della Scuola italiana di Chirurgia robotica, la Clinica universitaria è stata anche la prima ad aver utilizzato la robotica in oculistica, elemento questo che, unito ai molti altri legati alla ricerca e alla didattica di avanguardia, le hanno consentito di essere sempre di essere un punto di riferimento a livello internazionale. I traguardi raggiunti sono la conseguenza di un coraggioso e innovativo utilizzo dei più avanzati strumenti diagnostici ed operatori gestiti da personale altamente specializzato.   

“Si ottengono così risultati spettacolari - spiega il professor Leonardo Mastropasqua - con recupero della vista rapidissimo ed eliminazione degli occhiali nei casi di astigmatismi elevati, miopia, ipermetropia e presbiopia. Nel cheratocono e nelle malattie corneali, grazie alla tecnica robotizzata da noi inventata di chirurgia intrastromale evitiamo spesso il trapianto di cornea rimodellando la cornea malata e nel glaucoma, grazie all’inserimento di microtubi biologici riusciamo oggi in pochi minuti a ridurre la pressione intraoculare salvando la vista e riducendo l’uso dei colliri a vita. Operiamo pazienti da tutta Italia con oltre il 60% di attrazione extra regionale. I nostri risultati - precisa il professore, premiato con l’American Academy of Ophthalmology nel 2017 - sono tutti certificati a livello internazionale. Questo ci rende ancora più orgogliosi dei riconoscimenti ricevut".

Il direttore della Clinica, che è anche il primo italiano insignito del premio europeo Esaso, (Scuola europea di studi avanzati in oftalmologia) ricorda che l’università d’Annunzio è l’unica struttura pubblica in Italia a essere stata capace di investire dieci milioni di euro “mettendo a disposizione oltre cento persone tutte estremamente qualificate arrivando, ad esempio, ad insegnare la chirurgia robotica via satellite e, da ultimo, a poter allestire con successo il Polo nazionale della riabilitazione retinica, dove le maculopatie si trattano con un raggio laser robotizzato”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenze: la Clinica Oftalmologica della “d’Annunzio” sul Sole 24 ore

ChietiToday è in caricamento