menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Antonio Ricciuti

Foto Antonio Ricciuti

Ztl sospese nel centro di Chieti: l'ordinanza è scaduta, ma corso Marrucino è il trionfo del parcheggio selvaggio

Il consigliere di Italia Viva Riccardo chiede all'amministrazione di verificare eventuali violazioni e ripristinare le condizioni di sicurezza anche per i pedoni

Sì alla sospensione delle zone a traffico limitato nel centro di Chieti, ma con i dovuti controlli. È la richiesta del capogruppo di Italia Viva in consiglio comunale, Giampiero Riccardo, alla luce delle scene di caos e parcheggi selvaggi viste negli ultimi giorni in corso Marrucino, 

"Ho politicamente approvato - spiega il consigliere - la scelta dell’amministrazione comunale di sospendere le Ztl cittadine per favorire le attività commerciali costrette a poter lavorare esclusivamente attraverso i servizi d’asporto e consegna a domicilio. L’assenza di controlli ha però creato un’anarchia viaria proprio sul corso Marrucino. Sono ormai all’ordine del giorno i molteplici abusi commessi da automobilisti con scarso senso civico. Violazioni che con il passare dei giorni stanno diventando una pericolosa consuetudine. Il transito e la sosta indiscriminata sul Corso sta già determinando disagio negli orario di maggiore passeggio, tale da potersi considerare un serio pericolo per l’incolumità delle stesse persone, oltre che un danno all’immagine della città".

Il rischio, evidenzia Riccardo, è che nel periodo natalizio, quando il "salotto buono" della città sarà tra le principali attrattive, "gli effetti positivi sull’economia cittadina non siano conciliabili con i flussi di autovetture su una naturale area pedonale urbana".

A questo si aggiunge il fatto che l'ordinanza firmata a fine ottobre dal sindaco Diego Ferrara, è stata sì prorogata, ma solo fino a giovedì scorso (3 dicembre). "Quindi - osserva il consigliere - risulta ingiustificato l’accesso consentito sino ad oggi". 

L'esponente di Italia Viva chiede all'amministrazione "di verificare se sussistano ancora le condizioni di sicurezza per poter garantire il transito veicolare e la contestuale circolazione pedonale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento