Visita negata all'Utic, la Asl chiarisce: "Si tratta di un reparto che ospita pazienti fragili e complessi"

Niente accesso in Utic per i consiglieri regionali a Vasto, la Asl spiega perché

Doppo l'accusa del consigliere regionale del Movimento 5 stelle Pietro Smargiassi di non aver permesso di visitare ai commissari regionali il reparto dell'ospedale San Pio di Vasto, la Asl Lanciano Vasto Chieti spiega perchè.

"I componenti della V Commissione del Consiglio regionale - si legge in una nota - non hanno potuto visitare questa mattina l’Utic dell’Ospedale di Vasto poiché si tratta di un reparto che ospita pazienti fragili e complessi, e per il quale la normativa vigente prevede misure restrittive di accesso al fine di ridurre al minimo i potenziali rischi per i ricoverati. La visita è stata infatti limitata alle aree interessate da lavori, che non ospitano pazienti. Nelle strutture aziendali entrano solo le persone che devono fruire di prestazioni sanitarie o che vi lavorano: l'accesso non è consentito agli stessi accompagnatori, a eccezione di minori, disabili, utenti fragili e non autosufficienti". 

Per questo l'azienda sanitaria precisa che "qualora i componenti della V Commissione avessero necessità di visitare le aree di degenza", sarà possibile "dando preventiva comunicazione in modo da consentire di adottare tutte le procedure previste per la protezione dei degenti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Lancia sassi alla ex e al nuovo fidanzato e sfonda la porta di casa: 30enne denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento