menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Piaggio, Di Paolo: "Il sindaco chiuda la strada se le promesse di D'Alfonso non saranno mantenute"

Nelle ultime settimane il presidente della Regione aveva annunciato la presentazione del bando di gara per la riqualificazione della strada

“Sono d’accordo con il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, intenzionato ad emettere un’ordinanza di chiusura di via Piaggio se i finanziamenti finalizzati ai lavori per la messa in sicurezza dell’importante arteria, a più riprese sbandierati dal presidente della Regione, D’Alfonso, oggi eletto al Senato della Repubblica, non verranno al più presto resi disponibili”. A dirlo è il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale, Marco Di Paolo.

Nelle ultime settimane il presidente della Regione D'Alfonso aveva annunciato la presentazione del bando di gara per la riqualificazione dell'arteria che attraversa la zona industriale allo Scalo, garantendo l'inizio dei lavori entro aprile e scatenando l'ira del sindaco di Chieti che aveva bollato l'annuncio come "chiacchiere elettorali" asserendo di non aver visto traccia di rendicontazione.

"Purtroppo - prosegue Di Paolo – continuiamo ad assistere alle solite boutade di D’Alfonso che, agli annunci, poco ha fatto seguire e ben lo sanno gli abruzzesi. Alla vigilia delle elezioni del 4 marzo D’Alfonso era tornato in città per annunciare, in pompa magna, promesse già propinate ai cittadini, ovvero finanziamenti di cui non vi è traccia. Pertanto, se i 600.000 euro assicurati non saranno realmente resi disponibili, io stesso chiederò al sindaco di chiudere al transito via Piaggio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento