La proposta: "I ricavi della vendita del parcheggio di Megalò vadano a Brecciarola e Santa Filomena"

Giustizia Sociale insiste nel voler dare il giusto rilievo ai quartieri periferici della città, che da tanto tempo attendo gli interventi del Comune. La vendita dell'area parcheggio del centro commerciale frutterà alle casse comunali più di un milione

Dopo l'approvazione della delibera di vendita del Comune di Chieti dell’area centro commerciale Megalò adibita a parcheggi a pagamento, le casse comunali attendono una boccata di ossigeno da un milione e 298 mila euro e c’è già chi  ha le idee chiare su come impiegare il ricavo.

Giustizia Sociale propone all’amministrazione di pensare infatti alla riqualificazione delle periferie: nello specifico dei quartieri adiacenti il centro commerciale Megalò, ovvero Santa Filomena, Brecciarola e Bivio Brecciarola, che da più di tre anni sono in attesa dell’inizio dei lavori per un importo di 300 mila euro che il capogruppo di Giustizia Sociale, Bruno Di Paolo, attraverso un’apposita mozione approvata dal Consiglio Comunale nel 2016 aveva fatto destinare con apposito capitolo di bilancio al “miglioramento viario di Bivio Brecciarola”. 

Secondo il segretario cittadino di Giustizia Sociale e rappresentante del Comitato Il Bivio, Andrea Iezzi, “prima che questi fondi trovino altra collocazione e vengano utilizzati per altro, sarebbe opportuno che l’amministrazione comunale pensasse alla riqualificazione di via per Popoli al Bivio Brecciarola, compreso il rifacimento del manto stradale del tratto centro abitato, la sostituzione dell’illuminazione pubblica vetusta e insufficiente e al rifacimento dei marciapiedi. Ma anche alla riqualificazione di via Liri nel quartiere Santa Filomena dove il manto stradale è distrutto dai mezzi pesanti diretti alla Deco e alla messa in sicurezza dei guardrail distrutti e all’attivazione della centralina di monitoraggio dell’aria all’interno del manufatto abbandonato di Contrada Casoni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E ci sarebbe anche da ripristinare il sottopasso ferroviario di via Vomano di Brecciarola "che da troppi anni rappresenta un disagio enorme per gli abitanti della zona costretti a percorrere, specialmente nelle ore pomeridiane, quasi 2 chilometri di strada semibuia e pericolosa quando potrebbero facilmente giungere alla fermata degli autobus distante solo 100 metri passando in tutta sicurezza per il sottopassaggio. I cittadini delle frazioni di Bivio Brecciarola, Brecciarola e Santa Filomena  - conclude Iezzi - stanno pazientemente aspettando un gesto da parte dell’amministrazione a dimostrazione che nella città di Chieti non esistono cittadini di serie A e di serie B”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo si accascia nei pressi di Ikea: vigilante gli salva la vita dopo il massaggio cardiaco

  • Lanciano in lutto per Mirella: domani l'ultimo saluto alla 41enne morta nell'incidente a Pescara

  • Beve una bibita e inizia a vomitare sangue: 15enne soccorso elicottero sul monte Amaro

  • Incidente al Foro a Francavilla: tre vetture coinvolte, due feriti

  • Applausi per Salvini, che scherza: "Ma qui si elegge il presidente della Repubblica?". Polemiche per gli assembramenti

  • Coronavirus: ci sono altri 39 positivi, la maggior parte sono migranti ospitati in Abruzzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento