menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vacca replica a Marsilio: "Le scuole saranno le ultime a chiudere"

Il capogruppo alla Camera si dice preoccupato "dalle affermazioni del presidente della Regione relativamente alla correlazione diretta tra didattica in presenza e aumenti dei contagi, su cui il Marsilio sembra ipotizzare una frenata generale per tutte le scuole abruzzesi"

Il capogruppo della Commissione Cultura e Istruzione alla Camera dei Deputati Gianluca Vacca replica al presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio su didattica in presenza e aumenti dei contagi.

"Il presidente sembra ipotizzare una frenata generale per tutte le scuole abruzzesi. Al contrario di quanto afferma Marsilio, però, a oggi gli studi non evidenziano nessuna correlazione tra l’aumento dei soggetti positivi e la didattica in presenza, anzi identificano nelle scuole un luogo sicuro per i nostri ragazzi, molto più di contesti sociali esterni in cui non sono obbligati a seguire i duri protocolli anticontagio imposti dalle strutture scolastiche" afferma Vacca ricordano l'indicazione data ieri dal Parlamento al Governo: le scuole, fino al terzo anno delle secondarie di I grado, devono chiudere solo in caso di contagio fuori controllo.

"Fino ad allora devono restare aperte - rammenta - perché è impensabile avere chiese, negozi, centri commerciali aperti e scuole chiuse. Bisogna fare tutto il possibile per evitarne la chiusura: potenziamento delle Asl nel supportare in modo più repentino l’istituzione scuola, e risolvere i problemi che hanno portato alla didattica a distanza per le scuole superiori, a cominciare dai trasporti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento