Politica

Upi: con la provincia unica Chieti-Pescara risparmieremmo 5 miliardi l'anno

E' stata presentata in conferenza stampa stamattina a Pescara dai quattro presidenti delle Province abruzzesi la proposta di legge che, tramite l'istituzione delle città metropolitane e l'accorpamento delle province consentirà il grande risparmio

Una proposta di legge che, se approvata, porterebbe a un risparmio di 5 miliardi di euro annui. E' quella che è stata presentata questa mattina alla conferenza stampa dell'Upi (Unione Province d'Italia) a Pescara.

Presente, per la Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, assieme al presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, e ai presidenti dei consigli provinciali di L'Aquila e Teramo, Filippo Santilli e Mauro Martino.

In pratica con l'istituzione delle città metropolitane, la riduzione delle Province e la cancellazione degli enti strumentali quali Consorzi, Spa, Agenzie si riuscirebbero a risparmiare ogni anno cinque miliardi di euro a fronte dei 65 milioni, previsti nel decreto "Salva Italia". Dei cinque miliardi di euro, ben 2,5 miliardi dovrebbero provenire dalla riorganizzazione degli uffici periferici, prevista nell'ambito della riduzione delle Province e dal conseguente riordino delle circoscrizioni, mentre 1,5 miliardi dalla cancellazione degli enti strumentali.

In questo disegno dell'Upi le province in Abruzzo dovrebbero scendere a due: verrebbo accorpate Chieti-Pescara e Teramo-L'Aquila. L'idea di unire prima i servizi e poi i territori di Chieti e Pescara già era stata lanciata l'estate scorsa proprio Di Giusepantonio e Testa.

"Con la nostra proposta, fortemente innovativa, - ha commentato Di Giuseppantonio - vogliamo sostenere il governo nella riforma del Paese". Anche per Testa e Santilli, si tratta di una iniziativa "seria, concreta, che serve davvero a ridurre i costi e a ridare ossigeno alle casse dello Stato". Entrambi hanno anche tenuto a sottolineare l'importanza e l'utilità assunta dalle Province in occasione dell'emergenza neve che, nei giorni scorsi, ha colpito l'intera regione Abruzzo. Per Martino, che ha evidenziato il carattere democratico della proposta, i risparmi previsti potranno permettere agli enti locali un rilancio degli investimenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Upi: con la provincia unica Chieti-Pescara risparmieremmo 5 miliardi l'anno

ChietiToday è in caricamento