menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
attentato Tunisti, foto giuliamerlo (twitter)

attentato Tunisti, foto giuliamerlo (twitter)

Attentato Tunisi, Di Primio: anche a Chieti iniziative per dire basta alla paura

Cordoglio del sindaco in una nota inviata all'Anci: "Seguiremo le intenzioni del presidente Anci Fassino e a breve organizzeremo qualcosa anche a Chieti per dire basta alla paura"

Anche il sindaco Di Primio esprime profondo cordoglio per le vittime dell'attentato di Tunisi. In una nota inviata all'Associazione nazionale comuni italiani (Anci), il sindaco di Chieti sollecita tutte quelle attività che serviranno a tenere alta l'attenzione. "I terroristi dell'Isis sono ormai a casa nostra - afferma Di Primio - Servono perciò due percorsi paralleli: il dialogo certamente ma anche innalzare una cortina di protezione internazionale nei confronti di chi è oggetto di questa barbarie, che tocca nella maggior parte dei casi civili innocenti".

Di Primio ha annunciato di seguire le intenzioni del presidente Anci, Piero Fassino: anche Chieti risponderà all'appello con una serie di iniziative che verranno realizzate prossimamente per dire "basta alla paura".

Tra gli italiani scampati all'attentato al Museo del Bardo di Tunisi due giorni fa anche un gruppo di sei turisti molisani, di Bojano: i parenti li avevano riconosciuti nelle immagini tv mentre scappavano, qualche ora dopo sono stati rassicurati da un sms in cui scrivevano di stare tutti bene.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento