Politica

Tavolo interconsiliare emergenza Covid, Fratelli d'Italia difende la proposta: "Nessun doppione"

Botta e risposta fra i promotori e il consigliere della Lega Aceto, che aveva criticato l'iniziativa, ritenendo che ci siano già gli organi preposti a gestire la sanità

I consiglieri Di Biase e Miscia

"Rivendichiamo con profonda convinzione l'importanza dell'iniziativa di un tavolo istituzionale e interconsiliare per la gestione dell’emergenza Covid-19". Così i consiglieri di Fratelli d'Italia Carla Di Biase, Giuseppe Giampietro e Roberto Miscia replicano alla presa di posizione dell'esponente della Lega Liberato Aceto, che si era detto contrario alla proposta.

"La nostra proposta - aggiungono i consiglieri di Fratelli d'Italia - è stata accolta favorevolmente da tutti gli altri gruppi consiliari, che hanno ben recepito lo spirito e l’intento della medesima. Una task force, già operativa e senza alcun costo, che va oltre le divisioni ideologiche, che cercherà di dare un contributo significativo, nella più ampia condivisione possibile, nel trovare le migliori soluzioni da poter attuare, per affrontare e risolvere le innumerevoli problematiche causate dalla pandemia".

Per i promotori, non si tratterebbe di "un doppione", come aveva puntualizzato Aceto, "delle altre figure deputate ad occuparsi di sanità, ma un 'atto' concreto di aiuto nella gestione degli aspetti organizzativi e logistici, di supporto alle tante richieste di chiarimenti, di proposte e risposte, che i singoli cittadini, le associazioni, le attività economiche, quotidianamente ci rivolgono. Nessuna delegittimazione per la figura del sindaco Ferrara, che rappresenta la massima autorità sanitaria della città, anche nella veste di presidente del comitato ristretto dei sindaci della Asl Lanciano Vasto Chieti".

E ancora, incalzano, “nessuna delegittimazione per la figura dell’assessore alla Salute Giancarlo Cascini e per la presidente della commissione Sanità Gabriella Ianiro, che, cogliendo la vera essenza della nostra iniziativa, si sono espressi a favore perché ritenuta meritevole e di supporto al loro lavoro".

“Nessun assegno in bianco - proseguono in replica ad Aceto - ma il nostro senso di responsabilità, che ci permette di dialogare con chiunque, che ci fa sentire in dovere di dare il nostro apporto, soprattutto in questo momento drammatico che stiamo vivendo, senza nessun interesse personale da difendere se non la salute dei cittadini. Siamo fieri di questa nostra iniziativa, recepita nella sua sostanza più profonda, più autentica da tutti gli addetti ai lavori, tranne che dal gruppo consiliare della Lega, ma soprattutto, siamo orgogliosi degli apprezzamenti, sinceri e sentiti che ogni giorno, riceviamo dai tantissimi cittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolo interconsiliare emergenza Covid, Fratelli d'Italia difende la proposta: "Nessun doppione"

ChietiToday è in caricamento