Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Strada della pace chiusa, Torto (M5s): "Un rimpallo di responsabilità che dura da vent'anni"

Tavolo di confronto con il commissario dell’ente consortile, il presidente della Provincia e il sindaco di Chieti. La deputata nei giorni scorsi aveva richiesto l'accesso agli atti

“Dopo avere ricevuto tutta la documentazione da parte del Consorzio di Bonifica Centro, che attualmente è il gestore di strada della Pace, ho promosso un tavolo di confronto al quale, oltre allo stesso commissario dell’ente consortile, hanno partecipato anche il presidente della Provincia Pupillo e il sindaco di Chieti Ferrara, per capire quali siano le reali problematiche, ascoltando tutti i soggetti coinvolti per arrivare ad una soluzione il più velocemente possibile”.

La deputata del M5s, Daniela Torto, torna sulla chiusura dell’importante arteria in zona Buon Consiglio di Chieti, in merito alla quale aveva fatto richiesta di accesso agli atti.

L’incontro tra enti ha portato alla luce una problematica che si trascina da anni. “Questa strada, nata a servizio del consorzio per le attività agricole tanti anni fa, collega importanti strade provinciali e, per le caratteristiche di utilizzo attuali, ha necessariamente bisogno di tutta una serie di miglioramenti, considerando l’uso elevato della stessa da parte dei cittadini. Il Consorzio – spiega ancora Daniela Torto - ha strumenti limitati nella gestione e per questo l’utilizzo e la classificazione di questa strada non può attendere oltre. Pertanto ho contattato già il prefetto al fine di promuovere un incontro istituzionale che veda coinvolti tutti gli enti interessati, così da poter giungere ad una conclusione definitiva della vicenda; sono dell’opinione che una strada di questo tipo debba passare sotto la gestione di un altro ente, probabilmente della Provincia che può, alla luce delle sue competenze, rispondere alle rilevate problematiche di gestione come ad esempio la manutenzione e la sicurezza stradale”.

La deputata vuole coinvolgere anche la Regione Abruzzo per reperire eventuali altre risorse. “Al cittadino non interessa quali siano i cavilli dei vari enti deputati, al cittadino interessa soltanto avere un servizio nella massima sicurezza! Non possiamo aspettare che accadano incidenti gravi come già avvenuti su quella strada, la soluzione va trovata in breve tempo. Ciò che mi lascia maggiormente stupefatta di questa vicenda è il rimpallo di responsabilità che ormai dura da vent’anni, una classica storia all’italiana. Farò tutto ciò che posso – conclude - per arrivare ad una soluzione definitiva che, questa volta, vada nella direzione delle sole esigenze dei cittadini”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada della pace chiusa, Torto (M5s): "Un rimpallo di responsabilità che dura da vent'anni"

ChietiToday è in caricamento