Consiglio comunale al veleno, Rispoli lascia Forza Italia: "Non sono amante della maggioranza ad ogni costo”

Il consigliere comunale di maggioranza lascia il partito ed entra nel Gruppo Misto. La decisione formalizzata oggi in Consiglio Comunale

Il consigliere comunale di maggioranza Stefano Rispoli lascia Forza Italia ed entra nel Gruppo Misto. Con lui anche il consigliere Mario Troiano. La decisione è stata formalizzata oggi in Consiglio Comunale. Alla base ci sarebbero dei dissapori con il sindaco Di Primio e la mancata condivisione di scelte importanti per la città, come spiega lo stesso Rispoli in una lettera che riportiamo integralmente.

Gli avvenimenti che stanno caratterizzando questo periodo di Consiliatura, nel quale ho avuto l'onore, ma soprattutto l'onere, di rappresentare l'indirizzo del gruppo di Forza Italia all'interno del Consiglio Comunale, sono frutto di un periodo contraddistinto dall’assenza di proposte, dalla mancata condivisione di scelte importanti per la città (se non all’interno di segrete stanze), da inopportuni personalismi e dal non rispetto dei ruoli.

Il senso di responsabilità e di attenzione verso i cittadini di Chieti, di coloro che hanno scelto di votare Forza Italia, mi spingevano a restare al mio posto.

Sono mesi che attendo più chiarezza sulla posizione da assumere per la tutela di Chieti, per rispetto non solo degli elettori, ma della cittadinanza intera, anche per eliminare sacche di ambiguità che fino ad ora hanno gravemente danneggiato la mia posizione all’interno del gruppo consiliare di Forza Italia.
Per tutti questi motivi oggi non sento più di essere compatibile con le nuove logiche interne del gruppo di Forza Italia.

Pertanto, rassegno le mie dimissioni da capogruppo di Forza Italia nel Consiglio Comunale di Chieti e annuncio il mio passaggio nel “Gruppo misto”. E’ una decisione a cui sono giunto dopo un’attenta riflessione. Il tempo trascorso è dovuto proprio al ruolo istituzionale che fino ad oggi ho ricoperto. Un tempo in cui ho atteso, vanamente, una qualche chiarificazione anche nei riguardi dell’assetto politico e di partito. Scenari in continua evoluzione e caratterizzati da “cambi di bandiera” repentini, attuati in funzione dell’approssimarsi delle candidature per le competizioni elettorali che prima o poi dovranno svolgersi.
La linea di “critica interna” che sembrava essere la strada unanime intrapresa dai membri del gruppo di Forza Italia è andata via via sgretolandosi, sotto i colpi di repentini e improvvisi cambi di posizione assunti dai Consiglieri del gruppo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • La migliore pizzeria delivery di Chieti è Fermenta: il punto di vista del titolare Luca Cornacchia

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento