rotate-mobile
Politica

Spending review, Alessandro Marzoli: "Solo ora il centrodestra se ne ricorda"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

È incredibile come il centrodestra di Chieti, al potere da ben quattro anni, si ricordi solo ora della necessità di una spending review comunale. E ancora più paradossale è che il confronto sulle manifestazioni da tagliare, quali e come non ci è dato saperlo, avvenga tra presidente della commissione e assessore al bilancio non nelle stanze del palazzo che occupano insieme da 48 mesi ma sugli organi di informazione.Non è chiaro poi quale finalità avrà l'ordine del giorno che verrà portato in consiglio Comunale: ricordare al proprio Assessore che è necessario far quadrare i conti? Scegliere le manifestazioni e gli eventi da finanziare e quelli da bocciare? Se Melideo ricorda l'importanza di settimana mozartiana e presepe vivente cosa ci dice di Chietinstrada, che ha regalato alla città decine di migliaia di persone nelle scorse estati? E del settembre scalino? Quali sono le idee dell'amministrazione Di Primio per rendere Chieti una città dove la cultura abbia un ruolo rilevante? Zero idee, fondi da tagliare, anche se non si capisce a chi e come, ed un'approssimazione da brividi: questa la ricetta del centrodestra Teatino per far quadrare il bilancio e al tempo stesso apparire virtuosi con una spending review annunciata e fumosa, dopo quattro anni di governo cittadino. Buona fortuna.

Alessandro Marzoli
Vice Presidente Consiglio Comunale Chieti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spending review, Alessandro Marzoli: "Solo ora il centrodestra se ne ricorda"

ChietiToday è in caricamento