Politica

Sequestro Civeta a Cupello, M5S Vasto: "Possibile emergenza rifiuti in città"

Dopo il sequestro preventivo i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle hanno depositato un'interrogazione urgente al sindaco Menna preoccupati di un eventuale blocco dei conferimenti dei rifiuti e di un aumento dei costi

il sindaco di Vasto, Francesco Menna

Dopo la notizia del sequestro preventivo presso la "terza vasca" del Consorzio Civeta, oggi gestita da Cupello Ambiente, i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle hanno depositato un'interrogazione urgente al sindaco di Vasto e all'assessore all'Ambiente.

"L’interrogazione - spiegano - nasce dalla concreta preoccupazione che da tale sequestro possa derivare, come probabile che derivi, il blocco dei conferimenti con la conseguenza che la città potrebbe trovarsi a far fronte ad una emergenza rifiuti. Il sindaco Menna e l’assessore Cianci - aggiungono dal M5S Vasto - dovranno far partecipe la cittadinanza
di ogni decisione a riguardo e garantire che non ci sarà un aggravio di costi per i vastesi che, oltre al danno, potrebbero subire la beffa di pagare di più a causa dei viaggi più lunghi per conferire i propri rifiuti".

Il provvedimento di sequestro deriva da un’indagine relativa a conferimenti di rifiuti extraregionali per 70.000 tonnellate. Il sequestro preventivo è scattato non solo per evitare il protrarsi del reato contestato, ma anche per non far arrivare l'impianto all'esaurimento. Le indagini sono tuttora in corso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro Civeta a Cupello, M5S Vasto: "Possibile emergenza rifiuti in città"

ChietiToday è in caricamento