menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scade il mandato di Legnini al Csm, sarà disponibile per le elezioni regionali?

Nei prossimi giorni verrà nominato il successo del politico abruzzese, che qualche mese fa si era preso del tempo per riflettere su un'eventuale candidatura

Scade in questi giorni il mandato del vice presidente del Consiglio superiore della magistratura Giovanni Legnini, già senatore del Partito Democratico, sottosegretario all'Economia e consigliere comunale a Chieti. Ieri si è riunito il plenum del Csm, per l'ultima volta nell'attuale consiliatura; nei prossimi giorni, entro giovedì, verrà eletto il successore dell'abruzzese. 

Nel tracciare un bilancio dei quattro anni di attività, Legnini ha espresso

soddisfazione per la laboriosità e l'enorme produzione consiliare di questi anni. Siaimo intervenuti su quasi tutti gli spazi di normazione secondaria che l'ordinamento assegna al Csm. Provvedendo ad un’estesa riforma delle regole di funzionamento.

Proprio la scadenza del suo mandato al Csm, rende Legnini politicamente arruolabile in vista delle elezioni regionali in Abruzzo, fissate per il 10 febbraio 2019, tra le polemiche. Al momento, non è chiaro se l'ex sottosegretario darà la sua disponibilità al Partito Democratico, che ha raggiunto in Abruzzo i minimi storici. 

Già qualche mese fa, l'ormai ex vice presidente del Csm aveva smentito di aver già preso una decisione, spiegando di volersi prendere il suo tempo per ragionare sul futuro e valutare il da farsi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento