rotate-mobile
Politica

Sasi, i sindaci di centrodestra: "Si ripristini la legalità"

I sindaci contro il cda non parteciperanno all'assemblea

"Così come non era legittimo nel mese di febbraio così, l'attuale CdA della SASI,  non è legittimo oggi". E' quanto scrivono in una nota i sindaci di centrodestra.

"Allora era stato il Tribunale di Chieti a sancirlo, respingendo il ricorso della Società abruzzese per il servizio idrico integrato con il quale chiedeva l’iscrizione del Consiglio di amministrazione al registro delle imprese. E non è stata certo con quella sostituzione e farsa dell'ultima assemblea che si è sanato il vulnus.

"Conseguentemente - continua la nota - non è legittimo il bilancio che oggi la Sasi presenterà. Ed è per questo che i sindaci del centro destra non parteciperanno ad un' assemblea di per sè illegittima. Invitiamo pertanto a ripristinare la legalità all'interno dell'Ente, non creando ulteriori danni allo stesso, e nel diffidarli dall'andare avanti, annunciamo il nostro ricorso alle vie legali in merito a tutte le situazioni succitate".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sasi, i sindaci di centrodestra: "Si ripristini la legalità"

ChietiToday è in caricamento