Politica

Santa Maria Imbaro, l'opposizione: si gioca col destino del Mario Negri Sud

Per l’opposizione la situazione al Mario Negri Sud sta precipitando per colpa dell’inettitudine del centrodestra. “Si sta solo defilando ridicolizzandosi” dicono

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

 “La maggioranza di Centro Destra, a guida Udc, che governa la Provincia di Chieti sta giocando con il destino del Mario Negri Sud” esordisce cosi  il consigliere provinciale di Rifondazione Comunista Nicola Tinari, facendo riferimento alla delibera di Giunta provinciale in cui si fa richiesta di un parere da parte di  un esperto sulla trasformazione del Consorzio Mario Negri Sud.

 “E’ incredibile che dopo tante riunioni e rassicurazioni la maggioranza che governa la Provincia, decida di tornare indietro. Tutto il lavoro fatto fino ad ora, con questa delibera,  viene vanificato”.  Tinari ricorda che all’inizio dell’anno era stato presentato  un accordo (road map) con degli impegni e delle date precise per poter arrivare entro il 2012 alla costituzione della Fondazione Mario Negri. Date che prevedevano tra l’altro entro il 10/03/12  l’affidamento di incarichi ai periti per le stime dell’immobile; entro il 10/05/12  la conclusione delle perizie;  entro il 15/05/12 il deposito dell’istanza di riconoscimento dell’atto notarile presso registro persone giuridiche della Prefettura di Chieti 15/11/12  efficacia dell’atto e attivazione della Fondazione “Come si può ben immaginare, nulla di tutto quanto era stato concordato è stato fatto, anzi oggi si ricomincia dall’inizio- ammette il capogruppo della Federazione della Sinistra, che conclude  - Il tempo delle chiacchiere è finito: ad oggi il futuro del Consorzio Mario Negri è sicuramente più incerto”.

“Troppi annunci facili e demagogici senza concrete conseguenze,  nel mentre le maestranze aspettano di capire cosa ne sarà del loro futuro ed il territorio di comprendere se potrà ancor annoverare questo importante Istituto scientifico tra le proprie ricchezze- chiude il capogruppo del Pd Camillo D’Amico -  Noi da tempo abbiamo esplicitato la massima disponibilità a non fare barricate ideologiche ma, da Provincia e Regione Abruzzo, più che chiacchiere futili ed impegni verbali non mantenuti, vorremmo atti formali sostanziali che diano contezza alle troppe parole in libera uscita. Non e’ più possibile perdere tempo! Il centro destra abbia il coraggio di assumersi sino in fondo, la totale responsabilità dello squallore in cui ha ridotto il Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Maria Imbaro, l'opposizione: si gioca col destino del Mario Negri Sud

ChietiToday è in caricamento