Politica

Ritardo nell'approvazione del bilancio, l'opposizione torna a chiedere il commissario

Febo, Zappalorto e Di Giovanni lamentano che, a 18 giorni dalla scadenza dei termini ultimi, non sia cambiato nulla e il Comune rischi

“A 9 giorni dalla nostra lettera al prefetto e al segretario comunale, non è cambiato niente: continuano ad accadere fatti gravissimi che stanno minando la stabilità dell’ente. Chiediamo la nomina di due commissari ad acta per predisporre lo schema di bilancio”. L’opposizione torna a bacchettare la giunta Di Primio sui ritardi nell’approvazione del bilancio previsionale 2016 e del consuntivo 2015. E lo fa convocando una conferenza stampa, a cui partecipano il capogruppo di Chieti per Chieti in consiglio comunale Luigi Febo, la capogruppo Pd Chiara Zappalorto e il segretario cittadino del Partito Democratico Filippo Di Giovanni

Alla lettera del 9 maggio, per sollecitare la nomina di un commissario ad acta, come previsto dalla legge, non sono seguiti cambiamenti. Ad eccezione della risposta del segretario comunale Celestina Labbadia, che chiede al dirigente di settore di fornire informazioni a riguardo. 

“L’ente - incalza Febo - è in un momento di collasso, che viene dagli ultimi 6 anni. Eppure questa amministrazione ha dimenticato ogni azione e i cittadini ne pagheranno le conseguenze, perché il Comune non riesce a far quadrare il bilancio”. Il consigliere di minoranza cita gli aumenti dei canoni idrici, quelli delle tariffe della mensa per la scuola dell’obbligo, o dell’uso degli impianti sportivi. 

Il Comune di Chieti avrebbe dovuto approvare, entro il 30 aprile, sia il consuntivo 2015, sia il previsionale 2016, ma ciò non è successo. Nè tantomeno sono stati nominati i commissari ad acta, come prevede la legge. “Il segretario - prosegue Febo - ci ha detto che la competenza è sua, ma a 9 giorni dalla nostra richiesta è ancora tutto fermo. Per questo chiediamo a lei e al prefetto di intervenire, visto che tra l’altro non è ancora stato approvato nemmeno il Dup (Documento unico di programmazione), che si sarebbe dovuto approvare entro dicembre e revisionare entro febbraio: ma non è ancora stato discusso in consiglio comunale”. 

Per il Comune di Chieti, visti i ritardi, si apre un periodo durissimo, che prevede fra le altre cose il blocco delle assunzioni e dei trasferimenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardo nell'approvazione del bilancio, l'opposizione torna a chiedere il commissario

ChietiToday è in caricamento