menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritardi nei risarcimenti ai familiari delle vittime di Rigopiano, Di Nicola presenta un'interrogazione parlamentare

Il senatore ha depositato un'interrogazione alla presidenza del Consiglio dei Ministri per avere spiegazioni. Sono passati quasi 3 anni e mezzo da quella tragedia

Sono passati quasi tre anni e mezzo dalla tragedia dell'hotel Rigopiano nella quale persero la vita anche diverse persone di Chieti e provincia ma l'iter amministrativo per l'erogazione degli indennizzi alle famiglie delle vittime non è stato ancora ultimato.

Per questo motivo il senatore abruzzese Primo Di Nicola (M5S) ha deciso di presentare un'interrogazione al Consiglio dei ministri.

"Nel decreto Semplificazione approvato a febbraio 2019 - ricorda - furono stanziati 10 milioni di euro per questi risarcimenti. Lo scorso autunno palazzo Chigi istituì una commissione tecnica apposita, con il coinvolgimento dei sindaci dei comuni di residenza delle vittime, per individuare i destinatari di queste risorse. La procedura però risulta ancora ferma: per tale motivo ho depositato un'interrogazione parlamentare rivolta alla presidenza del Consiglio dei Ministri per avere lumi su questo ritardo e sulle relative variazioni di bilancio. L'emergenza coronavirus - chiude - ha acuito le difficoltà per queste famiglie e l'iter va riattivato immediatamente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento