Ristori al settore delle montagne abruzzesi, Vacca (5 stelle): "Lavoriamo con il Governo"

"Da settimane collaboriamo con il Mef e il Mise per trovare le soluzioni migliori e rispondere alle sollecitazioni e alle preoccupazioni di chi vive delle attività invernali in Abruzzo", dice il deputato

"Lavoriamo con il Governo per ristori al settore delle montagne abruzzesi. Lo ha detto il deputato del Movimento 5 stelle Gianluca Vacca, che ha spiegato come, nel prossimo decreto Ristori, "sarà essenziale sostenere concretamente e con risorse importanti il settore della montagna, così gravemente penalizzato da questa emergenza. Da settimane collaboriamo con il Mef e il Mise per trovare le soluzioni migliori e rispondere alle sollecitazioni e alle preoccupazioni di chi vive delle attività invernali in Abruzzo. Abbiamo raccolto le istanze delle associazioni di categoria e dei territori interessati e continueremo a farlo nei prossimi giorni. Ci auguriamo vivamente che il Governo accolga le nostre proposte, predisponendo misure adeguate”.

“Finora - aggiunge - abbiamo presentato e sottoposto all'attenzione del governo diverse iniziative per tutelare le attività di montagna e tutta l’economia vacanziera invernale, ma il perdurare dell’emergenza sanitaria ripropone, aggravando, i problemi per imprese e lavoratori. Non possiamo perdere tempo: per l’Abruzzo e per gran parte degli abruzzesi il turismo di montagna appresenta la principale, quando non l'unica, fonte di sostentamento", conclude l'onorevole Vacca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • VIDEO-In Italia per girare lo spot della pasta De Cecco, multato per assembramenti l'attore Can Yaman

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

Torna su
ChietiToday è in caricamento