menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La conferenza stampa tenuta da D'Alfonso a Pescara

La conferenza stampa tenuta da D'Alfonso a Pescara

Rigopiano, D'Alfonso si giustifica: "A gennaio sono caduti 20 milioni di tonnellate di neve"

Il Presidente della Regione Abruzzo risponde ai giornalisti in merito alla tragedia di Farindola e a quanto sta emergendo dalle intercettazioni nell'ambito dell'inchiesta. D'Alfonso non è indagato: "C'è l'autorità giudiziaria che sta operando"

In quel momento in Abruzzo "si sono riversati 20 milioni di tonnellate di neve. Con tutto quello che a latere si è aggiunto dal punto di vista della sollecitazione sismica e dal punto di vista dell'interruzione della copertura dei servizi fondamentali".

Così il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, rispondendo ai giornalisti in merito alla tragedia di Rigopiano e a quanto sta emergendo dalle intercettazioni nell'ambito dell'inchiesta.

RIGOPIANO, 23 AVVISI DI GARANZIA PER LA TRAGEDIA DELLO SCORSO INVERNO

D'Alfonso non è indagato: "C'è l'autorità giudiziaria che sta operando", ha replicato alla domanda su quali siano le responsabilità e di chi. Il governatore ha annunciato 500mila euro per la viabilità nelle 4 province abruzzesi, l'acquisto di 4 mezzi, con l'aiuto economico anche di Terna, e la dotazione ai Comuni di 65 generatori.

Sottolineando l'importanza di "prendere le misure dell'eccezionalità", D'Alfonso ha ricordato le stime riportate su Meteoweb.eu il 20 gennaio, due giorni dopo Rigopiano. I 20 milioni di tonnellate, per le stesse stime, sono pari a duemila miliardi di litri d'acqua.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento