rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Politica

La riforma dei centri antiviolenza è legge regionale: "Giornata storica per l'Abruzzo"

Cambia la norma dopo 18 anni. Approvata la riforma in consiglio regionale. La soddisfazione della consigliera Sara Marcozzi

“La riforma dei centri antiviolenza e delle case rifugio diventa legge regionale col voto del consiglio. Un'approvazione storica, che mette ordine a una norma di 18 anni fa, mettendo queste realtà fondamentali per il territorio nelle condizioni di lavorare nel migliore dei modi. Purtroppo non ho potuto partecipare alla seduta per un malore improvviso, ma rimane il lavoro che ci ha fatto arrivare alla giornata di oggi”. Ad affermarlo è la consigliera regionale di Forza Italia Sara Marcozzi subito dopo l'approvazione.

Tra le novità introdotte dalla riforma c'è l'istituzione di un albo dei centri antiviolenza, il sostegno per il patrocinio legale, la costituzione di un tavolo tecnico permanente.

“Sono tante le novità che introduciamo - ha specificato Marcozzi - e arrivano a seguito dei lavori di un tavolo tenuto insieme alle realtà del territorio. Su tutte il raddoppio strutturale degli stanziamenti sul fondo regionale dedicato e l'istituzione delll' albo dei centri antiviolenza affinché non sia più necessario, ogni anno, presentare la domanda di accesso ai finanziamenti, tagliando la burocrazia e permettendo una programmazione a lungo termine. Si predispongono poi i piani triennali di interventi al contrasto della violenza sulle donne, il sostegno al patrocinio legale e la costituzione di un tavolo di confronto permanente tra le attività svolte dai centri antiviolenza, dalle case rifugio e dalla Regione Abruzzo”. 

Un lavoro importante per il quale la consigliera di FI ringrazia il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri, l'assessore Mario Quaglieri e la presidente del coordinamento Antigone Maria Laura Di Loreto. "La migliore chiusura di un impegno personale durato cinque anni e che, soprattutto dopo le parole della Presidente della Corte d’Appello dell’Aquila Fabrizia Ida Francabandera, doveva arrivare a compimento" conclude Marcozzi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La riforma dei centri antiviolenza è legge regionale: "Giornata storica per l'Abruzzo"

ChietiToday è in caricamento