Nuova ordinanza: chi rientra in Abruzzo deve segnalarlo e contattare il proprio medico

Il presidente della Regione ha firmato un’ordinanza in vista delle festività pasquali nella quale stabilisce ulteriori misure in materia di edicole, ingresso in Abruzzo e indicazioni alle società partecipate e agli enti strumentali

Chi rientra in Abruzzo dopo il 7 aprile ha l’obbligo di segnalarlo sul sito della Regione compilando l’apposito modulo online; allo stesso tempo deve comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta, i quali provvederanno a comunicare tali informazioni agli operatori del servizio di sanità pubblica territorialmente competente. È quanto disposto dal presidente della regione Marco Marsilio nell’ordinanza n.27 del 7 aprile 2020.

Nella stessa si specifica che i non residenti in Abruzzo dovranno comunicare il proprio ingresso direttamente agli operatori del servizio di sanità pubblica territorialmente competente in relazione alla località di destinazione.

I recapiti sono i seguenti:
• Numero Unico 800 59 54 59;
•  Numero dell’Emergenza 118, per ASL 1 – Avezzano-Sulmona-L’Aquila;
•  Numero Verde 800 860 146 per ASL 2 –Lanciano-Vasto-Chieti;
•  Numero dell’Emergenza 118 o 333 61 62 872 per l’ASL -3 Pescara;
•  Numero Verde 800 090 147 per l’ASL 4 –Teramo;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’ordinanza, redatta in vista delle festività pasquali, Marsilio stabilisce anche ulteriori misure in materia di edicole, che potranno restare aperte anche nei giorni festivi fino alle 13.30, e indicazioni alle società partecipate e agli enti strumentali affinché, qualora non siano in grado di lavorare in modalità agile provvedano ad usufruire delle ferie, dei congedi retribuiti e di tutti gli altri strumenti di analoga natura previsti dalla contrattazione collettiva nazionale e che gli stessi procedano allo svolgimento delle operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l’ora solare e guadagneremo un’ora in più di sonno

  • Traffico paralizzato in centro per l'auto dei vigili in divieto di sosta: multati dai loro colleghi

  • Le migliori pizzerie 2020 di Chieti e provincia secondo 50 Top Pizza sono cinque

  • In provincia di Chieti 32 comuni di montagna rischiano di scomparire: arrivano contributi dalla Regione

  • Furto con scasso in una pizzeria del centro di Chieti, il titolare pubblica le foto dei ladri sui social: "Chi li riconosce?"

  • Da Forlì a Chieti: il tenente colonnello d'Imperio è il nuovo comandante del reparto operativo dei carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento