rotate-mobile
Politica

Ricette dematerializzate: il consiglio regionale approva la proposta del centrosinistra

L'interpellanza chiede alla Regione di eliminare il cartaceo, con un sistema di prescrizione digitale

Il consiglio regionale ha approvato ieri, all’unanimità, la risoluzione per chiedere al presidente Marsilio di “continuare nel percorso intrapreso di dematerializzazione delle prescrizioni mediche e dotare la Regione Abruzzo di un sistema di prescrizione che elimini il cartaceo e, quindi, la necessità di stampare un promemoria o annotare un codice da parte del farmacista”.

Il documento era stato presentato dal consigliere del Partito Democratico Antonio Blasioli e sottoscritto da tutto il centrosinistra: Silvio Paolucci, Dino Pepe e Pierpaolo Pietrucci in rappresentanza del Pd, Sandro Mariani (Abruzzo in Comune) e Americo Di Benedetto del gruppo Legnini Presidente.

“Sono molto soddisfatto – commenta Blasioli – e mi auguro che quanto prima, appena le strutture della Regione avranno avviato il percorso necessario, si riesca ad ottenere l’obiettivo, la de materializzazione totale del Nre, attraverso l’utilizzo della sola Tessera Sanitaria o altri sistemi, da cui recuperare le prescrizioni in sospeso, garantendo celerità nel servizio e sicurezza per i farmacisti e gli utenti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricette dematerializzate: il consiglio regionale approva la proposta del centrosinistra

ChietiToday è in caricamento