menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Azzolina bocciata": anche nelle scuole di Chieti la protesta dei giovani della Lega

Il volantinaggio della Lega Giovani: "Nonostante lo sforzo di dirigenti scolastici, docenti e personale il Governo è totalmente assente e lontano dalle necessità degli studenti"

Primo giorno di scuola di protesta anche a Chieti con la Lega giovani che ha promosso un volantinaggio fuori gli istituti scolastici contro la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina. “Dall’Aquila a Lanciano, passando per Chieti, Pescara ed Avezzano i ragazzi della Lega Giovani sono tornati fuori le scuole” spiegano i responsabili del movimento Montanaro e Ciommo “con un primo volantinaggio per sensibilizzare gli studenti sull’imbarazzante gestione del Governo Pd-5Stelle su scuola e coronavirus. Istituti senza banchi, cattedre vaganti, scuole non adeguate. Nonostante lo sforzo di dirigenti scolastici, docenti e personale il Governo è totalmente assente e lontano dalle necessità degli studenti".

Una protesta che non si è esaurita nel giorno delle riaperture delle scuole. "Nei prossimi giorni - annuncia la Lega a Giovani abruzzese - continueremo ad essere presenti davanti gli istituti per chiedere una scuola normale, che difenda il diritto allo studio. Con i tantissimi ragazzi della Lega Giovani in tutta Italia stiamo combattendo contro il disinteresse e il pressappochismo di un Ministro, la Azzolina, che esce sinceramente bocciata da questa terribile esperienza”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento