menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il palazzetto di Colle dell'Ara

Il palazzetto di Colle dell'Ara

I palasport tornano al Comune, ma un'interrogazione chiede chiarezza sul futuro degli impianti

Il documento è stato presentato da Vitale (Forza Italia), che è anche presidente della commissione Lavori pubblici e convocherà una seduta con quella Sport

Dopo che ieri i palazzetti dello sport di Colle dell'Ara e Santa Filomena, chiusi a seguito del fallimento del Cus, sono stati riconsegnati al sindaco Umberto Di Primio dalla curatrice fallimentare Silvana De Donato, resta l'incognita sul futuro degli impianti. A riguardo, il consigliere comunale di Forza Italia Emiliano Vitale ha presentato un'interrogazione a risposta orale in merito. 

In particolare, nel documento, depositato oggi, chiede

  • se dal sopralluogo fatto per la riacquisizione degli impianti si e? trovato uno stato generale delle cose adeguato e/o rilevato criticita? di sorta per cui si debba intervenire;

  • per quanto tempo il sindaco e la giunta intende affidare tali strutture;

  • se gia? si ha un’idea del futuro affidatario temporaneo;

  • se si vorranno vagliare collegialmente gli indirizzi e le proposte di affidamento, magari con

    le commissioni di competenza (Lavori pubblici e Sport);

  • se, comunque, si terra? conto del vigente regolamento approvato da quest’amministrazione,

    per la gestione degli impianti sportivi;

  • quali garanzie si chiederanno, seppur trattasi di affidamento temporaneo?

  • quante richieste formali o non da parte di interessati sono pervenute per l’affidamento

    temporaneo;

  • se si garantiranno comunque a tutti i richiedenti lo spazio e l’utilizzo di tali strutture.

“Ora che il sindaco ha ripreso ufficialmente la gestione - invita Vitale - sarebbe opportuno, collegialmente, dare un indirizzo, seppur temporaneo, che però non diventi definitivo". Per l'esponente di Forza Italia, se ci sono richieste di affidamento dei palazzetti da parte delle società sportive, sarebbe opportuno "dare spazio a tutte le associazioni sportive, secondo le proprie esigenze, per un equo trattamento e per il quale il Comune dovrebbe esserne garante”. 

Per la prossima settimana Vitale, che è anche presidente della commissione Lavori pubblici, convocherà una seduta congiunta con la commissione Sport, presieduta dalla collega di gruppo consiliare Maura Micomonaco "sullo stato dell’arte e sull'imminente futuro dei due impianti sportivi - spiega quest'ultima - e per valutare al meglio le modalità di affidamento dei due palazzetti, che daranno un aiuto concreto alle società che necessitano di spazi per allenarsi o addirittura disputare delle partite”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento