menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
D'Alfonso e Renzi all'Aquila

D'Alfonso e Renzi all'Aquila

Renzi firma il Masterplan, Di Primio: "Per Chieti 70 milioni"

Tra gli interventi il completamento della rete filoviaria e la definitiva trasformazione della Caserma Bucciante nella cittadella della cultura. In totale sono 77 i progetti per l'Abruzzo, per un finanziamento di 1,5 miliardi

Matteo Renzi firma il patto per l’Abruzzo. Questa mattina il premier all’Auditorium del parco all’Aquila ha sottoscritto il Masterplan-Patto per il Sud con il presidente della Regione Luciano D’Alfonso.

"Il Masterplan per l’Abruzzo mi piace molto, perché ci sono 77 progetti concreti – ha commentato il presidente del Consiglio - sono cantierabili e verificabili e quindi è un fatto molto positivo. Adesso il principio è mettersi insieme, discutere, controllarsi reciprocamente perché noi controlliamo la Regione e la Regione controlla noi, mentre i sindaci controllano la Regione e lo Stato".

Il patto prevede un finanziamento di 1,5 miliardi di euro. "Abbiamo messo in campo interventi che meriterebbero la santificazione - ha spiegato D’Alfonso - Su tutti la diga di Chiauci da 40 anni in attesa di completamento e poi, la banda larga, le piste ciclabili e Abruzzo regione della vista, 18 milioni per i dottorati di ricerca, 140milioni di euro per i depuratori e tra le priorità c'è anche l'ex manicomio di Teramo. 35 milioni di euro per fare in modo che diventi un attrattore culturale per ospitare la formazione di nuove professioni grazie a una dinamica università di Teramo che su questo accetta e rilancia sempre le sfide. 190 milioni di euro per la Fondo Valle Sangro e 85 per il quarto lotto della Teramo mare. Ancora: velocizzazione del collegamento ferroviario L'Aquila -Pescara; prima fase del progetto di velocizzazione linea ferroviaria Pescara – Roma, raddoppio della tratta Chieti - Pescara; collegamento tra porto di Vasto, rete ferroviaria nazionale e retrostante zona industriale; completamento delle infrastrutture al servizio del porto di Ortona".

GLI INVESTIMENTI PER CHIETI - Per la città di Chieti ci sono circa 70 milioni di euro da destinare, tra l’altro, al completamento della rete filoviaria e alla definiva trasformazione della Caserma Bucciante nella cittadella della cultura. Questa mattina all’Aquila c’erano anche il sindaco Umberto Di Pirmio e l’assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Di Felice. “Abbiamo grande fiducia che dopo i proclami che vi sono stati nei mesi addietro finalmente parta la fase progettuale e quindi si concretizzino i promessi finanziamenti per realizzare le opere strategiche per la nostra Chieti e per l’intero Abruzzo ha detto Di Primio a margine della sottoscrizione del Masterplan.

“Pensare la Caserma Bucciante trasformarsi definitivamente in Cittadella della Cultura, il completamento della rete filoviaria fino a Sant’Anna, il collegamento fra città alta, dove sorgerà la Casa dello Studente e lo Scalo con il suo campus universitario attraverso la funivia, al raddoppio della linea ferrovia Chieti-Pescara-Sulmona – ha proseguito il sindaco di Chieti - mi fa immaginare una città con importanti infrastrutture e con un trasporto pubblico ecologico che si candida ad essere il più importante dell’intero Abruzzo.  Il nuovo sistema di trasporto pubblico vedrà, inoltre, il suo completamento con il totale rifacimento dell’autostazione di via Gran Sasso che diventerà l’hub principale del trasporto pubblico sovra comunale mentre il grande investimento sull’ospedale di Colle dell’Ara destinato al potenziamento e alla realizzazione del centro regionale della vista attrarrà sul nosocomio teatino e sulla città migliaia di utenti”.

Di Primio ha assicurato che il Comune è pronto con le proprie strutture per dare impulso alla progettazione e al seguente affidamento dei lavori.  

ESULTA IL PARTITO DEMOCRATICO - "Oggi è una giornata speciale per l'Abruzzo e per la provincia di Chieti - il commento della segretaria provinciale Pd Chiara Zappalorto -   L'arrivo del presidente del Consiglio ha portato alla sottoscrizione di un piano che comprende 77 interventi che verranno finanziati, al termine di una fase di concertazione con i territori e gli amministratori. Molti di questi interesseranno la provincia come gli interventi sulle infrastrutture funzionali alla valorizzazione turistica delle stazioni invernali Passolanciano-Maielletta, e la città di Chieti, come il recupero della Bucciante al fine di realizzare, nel cuore del centro storico di Chieti, un polo culturale di primaria importanza con le nuove sedi della biblioteca De Meis, del museo Universitario e dell’Archivio di Stato, con la razionalizzazione degli uffici pubblici voluta dal vicepresidente del Csm Giovanni Legnini, quando ricopriva il ruolo di sottosegretario".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento