rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Regione, la denuncia di Mariani : "I consiglieri in vacanza a Dubai a spese degli abruzzesi"

Il consigliere regionale di Abruzzo in Comune lamenta "lo stato di totale immobilismo da parte del Consiglio"

“Mentre il Consiglio regionale non si riunisce da fine anno, ovvero dall’approvazione del bilancio, l’ufficio di presidenza invita i consiglieri ad andare in vacanza a Dubai per l’Expo pagandogli due pernottamenti con spese di missione (ovvero volo e altre spese) a carico del Consiglio. Anzi, i componenti dell’Ufficio di Presidenza possono andare anche per più giorni e farsi pure accompagnare da un collaboratore sempre a spese del Consiglio”.

La denuncia arriva da Sandro Mariani, capogruppo di “Abruzzo in Comune” all’emiciclo, che lamenta lo stato di "totale immobilismo da parte del Consiglio regionale, relegato dall’attuale maggioranza a un semplice orpello nell’attività della Regione".

Mariani si dice "esterrefatto da quanto sta accadendo all’Emiciclo con una Regione immobile, un Consiglio ormai esautorato dalle sue prerogative, i numerosi problemi che attanagliano l’Abruzzo ancora irrisolti si invitano i consiglieri a andarsi a fare un giro a Dubai a spese dei cittadini. L’assessore alla Sanità, Nicoletta Verì, invece, più che a Dubai forse sarà ospite di 'Chi l’ha Visto?' tenuto conto che dal 10 gennaio scorso, quando a Teramo tenne una riunione per parlare del nuovo ospedale e della programmazione sanitaria, sembra sparita nel nulla, manco fosse andata in letargo in attesa di tempi migliori”.

Infine il consigliere sottolinea che "il centrodestra e questa maggioranza abbiano letteralmente toccato il fondo, gli abruzzesi meritano di più: una classe dirigente che lavori giorno e notte per risolvere le numerose problematiche e non un Consiglio che non si riunisce per mesi e se ne va ad Expo a spese degli abruzzesi".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, la denuncia di Mariani : "I consiglieri in vacanza a Dubai a spese degli abruzzesi"

ChietiToday è in caricamento