Politica

Referendum Riforma Costituzionale, Di Primio per il no

Il prossimo 23 luglio sarà ad Arezzo alla manifestazione nazionale del Comitato “No, Grazie”

Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, il prossimo 23 luglio sarà ad Arezzo per partecipare alla manifestazione nazionale del Comitato “No, Grazie”, animato dall’onorevole Giorgia Meloni per dire No alle riforme costituzionali, il cui referendum si terrà il prossimo autunno. Alla manifestazione hanno già aderito presidenti di Regione, sindaci, consiglieri ed altri amministratori.

Ieri Di Primio, fra i promotori del comitato referendario “Libero Comitato d’Abruzzo”, presso la sede del Consiglio Regionale d’Abruzzo ha presentato insieme al vicepresidente del Consiglio Regionale, Paolo Gatti il movimento nato per il No alle riforme costituzionali fondato da amministratori abruzzesi. 

“Quella di Arezzo è la prima manifestazione importante organizzata dal centrodestra per dire No alla Riforma Costituzionale voluta da Renzi – ha commentato Di Primio - I sindaci, che sono la trincea delle istituzioni, se dovesse passare la riforma costituzionale verrebbero estromessi dai processi formativi delle norme, essendo la loro presenza, nel nuovo Senato, assolutamente marginale. 

Per prima cosa la riforma, a differenza di quanto, mentendo, dice il Governo, non supera il bicameralismo, ma mortifica solo i territori e consente al segretario di partito di turno di scegliersi il Parlamento; in seconda analisi, la tanto sbandierata semplificazione non sarà raggiunta, perché aumenterebbero i procedimenti legislativi, generando confusione tra le competenze di Camera e Senato, Stato e Regione; come terzo punto – ha evidenziato il sSindaco – iscriverei la mortificazione della partecipazione popolare”.

  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum Riforma Costituzionale, Di Primio per il no

ChietiToday è in caricamento