menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Giuliano Teatino l'invito di Razzi a Totti: "Vieni al Pescara, ti pago io lo stipendio"

Intervistato da radio Cusano Campus, il senatore di Forza Italia ha raccontato di essersi commosso nel vedere il saluto dell'ex capitano giallorosso ai tifosi. Ed è certo che possa giocare almeno altri 5 anni

Antonio Razzi ne ha sparata un'altra delle sue. Dopo le frequenti spedizioni in Corea del nord e l'amicizia con Kim Jong-un e dopo la petizione per assegnargli il nobel per la pace, il senatore di Forza Italia si dedica al calcio. 

Qualche giorno fa, intervistato da radio Cusano Campus, Razzi ha invitato l'ormai ex capitano della Roma Francesco Totti, che domenica (28 maggio) ha disputato la sua ultima partita in giallorosso, a venire in Abruzzo, per giocare nel Pescara, appena retrocesso in serie B

Il senatore, intervistato nel corso di Ecg da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, ha parlato di vari temi, compresa ovviamente la politica coreana, per poi arrivare al calcio. E, a quel punto, interrogato da uno dei conduttori, ha parlato di Totti. 

Ha raccontato di aver passato la serata di domenica davanti al televisore, guardando la festa allo stadio Olimpico per l'ultima partita di Totti: “Mi sono commosso vedendolo. Anche se non sono della Roma - ha detto - adoro Totti, la Capitale, adoro sia la Lazio che la Roma". E, con uno strafalcione linguistico, ha invitato l'ex capitano della Roma a venire in Abruzzo: "Totti deve continuare a giocare almeno altri due anni, deve venire al Pescara, sarebbe una stella assoluta, gli pagherei io lo stipendio se verrebbe (sic) a giocare a Pescara. Lo stadio Adriatico si riempirebbe a ogni partita, perché Totti è Totti e non ritornerà un Totti". 

"Sono sicuro che lui ancora cinque anni se li farebbe alla grande, perché ha il fisico per continuare a giocare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento