rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Politica

Gatti randagi in città, Di Primio si appella alla Asl

Il delegato al randagismo Franco Di Pasquale ha presentato in aula una proposta di modifica del regolamento comunale relativa alla tutela sanitaria dei felini senza padrone, presenti in gran numero sul suolo comunale

E’ vivace il dibattito sulla questione del randagismo felino a Chieti.

Nell’ultima assemblea consiliare comunale il delegato al randagismo Franco Di Pasquale ha presentato in aula una proposta di modifica del regolamento comunale relativa alla tutela sanitaria dei felini senza padrone, presenti in gran numero sul suolo comunale. Il documento è stato redatto da un comitato di cittadini stanchi di dover supplire con risorse proprie a carenze legislative e inadempienze del servizio veterinario della Asl. Il comitato redattore ha tratto spunto da regolamenti comunali vigenti in città come Firenze, Roma, Milano.

Il sindaco, consapevole dell'emergenza, ha sollecitato con una lettera di richiamo le autorità sanitarie preposte.

Mercoledì 18 settembre se ne discuterà ancora nella riunione di commissione di revisione

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gatti randagi in città, Di Primio si appella alla Asl

ChietiToday è in caricamento