Politica Vasto / Piazza Diomede

Stop ai privilegi, difendi i tuoi diritti: a Vasto parte la campagna referendaria

Campagna referendaria di Rifondazione Comunista. Sabato 20 ottobre raccolta firme in piazza Diomede per tre referendum e una proposta di legge

Rifondazione Comunista avvia a Vasto la campagna referendaria “Stop ai privilegi, difendi i tuoi diritti”.

Nella mattinata di sabato 20 ottobre in Piazza Diomede partirà la raccolta firme per tre referendum e una proposta di legge di iniziativa popolare per cambiare il Paese, abolire i privilegi e difendere i diritti.

Nello specifico: togliere i privilegi alla casta eliminando le diarie dei parlamentari; ripristinare l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori; cancellare l'articolo 8 della cosiddetta "manovra di ferragosto" del 2011; una proposta di legge per l'ottenimento del reddito minimo garantito, affinché le persone a basso reddito possano ricevere 600 euro al mese e l’accesso ad una serie di beni e servizi.

"I privilegi della casta - spiegano dal Circolo "Petrocelli" - vanno di pari passo con la riduzione della qualità di vita dei cittadini. Il pareggio di bilancio approvato del governo Monti, che costringerà gli Enti locali ad aumentare le tariffe ad esempio per asili nido, mense, assistenza domiciliare che pagheranno i cittadini, è stato votato da parlamentari del PD, del PDL, dell’UDC e di FLI che intanto intascano migliaia di euro di diaria. Questi stessi parlamentari, compresi quelli eletti in Abruzzo, hanno approvato la manomissione dell’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, che rende praticamente impossibile il reintegro di lavoratori ingiustamente licenziati. Un provvedimento che si è aggiunto all’introduzione dell’articolo 8 della “manovra di Ferragosto” che rende le leggi sul lavoro un fatto privato. È chiaro che da chi oggi siede in Parlamento per sostenere il governo Monti non possiamo aspettarci miglioramenti per le vite dei cittadini. Il cambiamento del Paese - concludono - può partire dal basso, a cominciare dal sostegno ai referendum, firmando per una giusta causa".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop ai privilegi, difendi i tuoi diritti: a Vasto parte la campagna referendaria

ChietiToday è in caricamento